MasterNewMedia Italia
Scopri i migliori tool per comunicare,
collaborare e fare marketing
   
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


31 gennaio 2007

Online Publishing: Nuova Piattaforma Consente Di Ripubblicare E Ridistribuire Qualsiasi Contenuto Multimediale - Splashcast

Ogni settimana diventa sempre più semplice imbattersi in strumenti per la distribuzione e la sindacazione di contenuti multimediali - sia tramite la condivisione di video grazie a Youtube, o foto con Flickr, o pensieri attraverso le popolari piattaforme di blogging. La capacità di caricare, accorpare e condividere con facilità contenuti è qualcosa che diamo per scontato, ma fino ad oggi non avevamo a disposizione nulla che ci permettesse di utilizzare questi strumenti per creare un canale online personalizzato. Tutto questo sta per cambiare...a partire da oggi !

SplashCast_Diagram_XSmall.gif

YouTube ha rivoluzionato la pubblicazione di contenuti video di ogni genere con la possibilità di rendere fruibili tali contenuti anche sulle altre pagine web o blog (in modalità embedded), o direttamente su YouTube. Servizi come Slideroll rendono semplice l'aggiunta di una colonna sonora alla tua raccolta di foto, e SPresent risolve i problemi nella creazione di presentazioni online animate di grande impatto.

Sono tutti ottimi servizi, ma sono separati, così come i contenuti utilizzati, dato che sono strumenti che soddisfano esigenze eterogenee. Un video (o una playlist), una sequenza di immagini, una presentazione.

Per coloro che lavorano nel campo dei video, Brightcove offre poi un grande salto in avanti e ti permette di creare il tuo canale Internet TV personalizzato. Ciò significa che puoi aggiungere contenuti video, e il player video li aggiornerà direttamente all'interno dei siti dove è inserito.

In questo senso, i contenuti diventano dinamici, qualcosa che cambia in continuazione e si aggiorna piuttosto che visualizzare sempre le stesse informazioni.

Ma se immaginassimo di utilizzare la stessa idea per creare un tuo canale personalizzato online multimediale con audio, immagini, video e testo? E se il servizio ti permettesse non solo di creare con semplicità contenuti multimediali direttamente dal tuo browser, ma anche di utilizzare questi contenuti per creare un tuo canale online, utilizzando da un lato i tuoi video su YouTube preferiti e dall'altro le tue presentazioni fatte con la webcam, le tue foto, i testi e gli mp3?

Ciò che avresti sarebbe il primo strumento al mondo per la distribuzione e selezione di contenuti multimediali.

Ieri, questo strumento è stato lanciato. In questa approfondita recensione del servizio, vi spiego esattamente come utilizzarlo per creare un canale Internet personalizzato con i tuoi contenuti. Continua a leggere per i dettagli:

 



Introduzione a Splashcast

splashcastlogo2.jpg

Splashcast - ufficialmente presentato in beta alla conferenza DEMO di ieri - non è solo un servizio per selezionare i media. Splashcast offre una maniera molto semplice per creare e prendere contenuti da tutto il web, e metterli assieme in un player che si auto-aggiorna via RSS ed che è inseribile in qualsivoglia pagina web.

Se pensi alla semplicità di utilizzo del player YouTube, hai già un'idea di cosa sto parlando. La differenza maggiore è che Splashcast porta la possibilità di personalizzazione a livelli maniacali, permettendo di avere tutto sotto il tuo controllo, siano foto, file audio mp3, testi o Internet video. Effettivamente, Splashcast ti rende sia presentatore sia responsabile del contenuto online, di modo tale da renderlo disponibile in nuovi contesti, per nuove audience.

Nella seguente video introduzione (1' 49"), Marshall Kirkpatrick di Splashcast parla dei concetti basilari e degli obiettivi del servizio:



Il miglior web widget

scplayer.jpg

Ciò che rende Splashcast tanto innovativo è il fatto di combinare il trend di incorporare i video presenti su YouTube con la flessibilità nella selezione dei contenuti e l'uso sempre più semplice dei web widget.

Il risultato più importante nell'evoluzione del Web 2.0 è stata la capacità di condividere con facilità e ricontestualizzare i contenuti media online per soddisfare bisogni variegati di pubblici differenti. Grazie alla possibilità di incorporare player multimediali differenti e micro-applicazioni direttamente nei siti web e blog, diviene un'inezia aggiungere contenuti che incrementino il valore e l'interesse verso il tuo sito.

Ma il fatto di avere una pagina piena di video separati, mappe, aggregatori di RSS e altri plug-in può risultare "pesante" anche per chi dispone di connessioni veloci, e c'è qualcosa di controintuitivo nel porre video e widget in una colonna verticale in un post di un blog o in una pagina di MySpace.

Con il player di Splashcast, puoi dare maggiore controllo ai visitatori del tuo sito, che non debbono aspettare di caricare tutti i video e gli widget, ma possono avere tutto in un unico riproduttore per poi selezionare i contenuti di loro interesse.

Possono essere interessati alla tua raccolta di fotografie, o voler ascoltare il tuo podcast, oppure navigare fra la selezione dei tuoi video preferiti di YouTube. Con Splashcast incorporato nel tuo sito, diventa semplice scegliere poichè appare come una guida televisiva, familiare per chiunque abbia mai utilizzato la tv via cavo.

scplayerguide.jpg

Quello che abbiamo a disposizione è un modo semplice per distribuire i vostri contenuti negli angoli più remoti del web, avendone al contempo il pieno controllo. Cambiando un dettaglio nelle impostazioni, indipendentemente da quante persone abbiano deciso di incorporare il tuo canale nelle loro pagine web, quel contenuto sarà aggiornato immediatamente in ogni singolo riproduttore. Questa è una grande conquista da parte del team che lavora su Splashcast.



Creare, selezionare e visualizzare i contenuti

splashcast_creating.jpg

Accorpare i contenuti è diventato realmente semplice, e pone Splashcast su un piano superiore nella creazione del tuo canale online. Questo grazie alla possibilità di inserire contenuti tipo:

  • File Audio - che possono essere presi da una URL, o caricati dal tuo browser, o cercati attraverso Splashcast.
  • Foto - a cui puoi accedere nella stessa maniera dei file audio, con in aggiunta la possibilità di utilizzare immagini prese direttamente da Flickr.
  • Video - che possono essere caricati, ricercati e registrati con la tua webcam, oppure presi da YouTube.
  • Testi - che possono essere inseriti facilmente utilizzando un editor di testi "WYSIWYG".

Puoi inserire tutti i file che desideri nel tuo 'show' ordinati nella sequenza che ritieni migliore. Puoi anche scegliere il tipo di transizione tra un elemento e l'altro, e se vuoi puoi scegliere che il riproduttore avanzi automaticamente dopo un certo tempo, oppure fare in modo che sia l'utente a selezionare e a navigare fra gli elementi.

Mettere in sequenza i tuoi componenti media mixati è semplice come trascinarli e rilasciarli nella posizione della playlist desiderata. Puoi per esempio iniziare da una foto statica, con una musica in sottofondo (questa è un'altra opzione - la possibilità di scegliere una musica di sottofondo per i tuoi elementi), e poi passare a un video, finendo poi con un sommario testuale di descrizione del video.

Una quinta opzione ti dà la possibilità di sfruttare i feed RSS di Flickr o YouTube. Questi possono essere accorpati utilizzando vari parametri, incluse ricerche per parole chiave ed utenti, di modo tale da ricevere con semplicità i contenuti a cui sei interessato. Così se hai una raccolta di video come utente di YouTube, SplashCast ti fornisce un'efficace scorciatoia per importare questi elementi dentro la tua compilation.

La capacità di scegliere la dimensione del player lo rende uno strumento magnifico per visualizzare portfolio, vignette e altri media visuali che ti mettano in grado di mixare agevolmente elementi statici e dinamici. La limitazione più grande degli attuali servizi di condivisione video è proprio l'incapacità di avere sotto controllo la dimensione della finestra del riproduttore.

Splashcast in questo ha fatto un grande salto in avanti, dandoti la possibilità di spaziare da una risoluzione video standard di 320 x 240 sino a 800 x 600 che soddisferà le esigenze più raffinate. Se questo non ti sembra abbastanza puoi selezionare dimensioni standard, oppure utilizzare dimensioni personalizzate. In breve, quindi, Splashcast rende semplice e veloce mixare contenuti da varie fonti sul web e accorparli in un'unica destinazione.



L'effetto "Matrioska" - la differenziazione del contenuto

granular_diff.jpg

Utenti differenti avranno necessità eterogenee e Splashcast offre un buon grado di flessibilità in termini di uso. In effetti, ciò che hai a disposizione è un modo "a granelli" di aggregare e differenziare il contenuto. Il contenuto è ordinato in quattro livelli base uno dentro l'altro come una matrioska:

  1. Raccolta dei file media - il tuo punto di partenza per utilizzare Splashcast è il materiale grezzo preso da qualsiasi fonte, o prodotto e caricato direttamente da te. Inizialmente avrai una raccolta di foto, video, audio e testo senza nessuna relazione.
  2. Lo Show - questi elementi possono ora essere organizzati tramite una semplice interfaccia "drag and drop", sicché puoi facilmente creare la sequenza che desideri. E' qui che l'aggregazione entra in gioco, in quanto puoi prendere contenuti dalle fonti più disparate e utilizzarli per realizzare i tuoi lavori, siano essi incidenti di skateboarder oppure commenti politici. Alla fine avrai il tuo show. Può darsi che ciò non sia ancora sufficiente per soddisfare le necessità di alcune persone nel dare un' identità nella differenziazione e creazione di contenuti.
  3. I Canali - per coloro che vogliono diversificare e specificare il loro contenuti con maggior precisione - Puoi organizzare i tuoi show per creare un tuo canale personalizzato. Avrai per esempio uno show di recensioni su un gadget, un gioco o una applicazione Web 2.0, tutte sotto un canale di recensioni tecnologiche. Questo ti dà un'ulteriore opportunità nella creazione di contenuti per pubblici di nicchia, non appena i contenuti da gestire iniziano a crescere.
  4. I Player - I canali sono trasmessi dentro a dei player, di cui puoi selezionare la dimensione. Potresti aver finito un show che nemmeno il tuo player è in grado di visualizzare come desideri, e allora puoi selezionare il tuo canale utilizzando player differenti. Inoltre, dandoti l'opportunità di selezionare player differenti non hai solo la possibilità di creare differenti contesti nei quali incorporare i tuoi lavori, ma anche di sceglierne il formato in relazione al tuo pubblico di riferimento.

Ciò che voglio che sia ben chiaro è che Splashcast è davvero scalabile, e si adatta con rapidità alle necessità sia della moltitudine di individui che utilizzano i network sociali, sia di coloro che cercavano una maniera per creare prodotti professionali aggregati da varie fonti per mixarli a proprio piacimento.

Se ciò sembra leggermente complicato, e tutto quello che cerchi è un modo per accorpare delle clip di YouTube per pubblicarle sulla sua pagina in MySpace, Splashcast non darà nessun problema. Infatti, l'intero processo è molto intuitivo.

Nondimeno, potresti voler utilizzare Splashcast per creare un network indipendente di contenuti. In breve, quindi, Splashcast è incredibilmente scalabile ed è stato concepito per soddisfare un vasto range di potenziali utenti.



L'interfaccia

splashcast_interface.jpg

L'interfaccia di Splashcast è stata ben concepita, e ti accompagna con semplicità nel processo di aggiunta, cambiamento e presentazione dei tuoi contenuti. L'interfaccia è molto chiara e pulita pur essendo molto colorata ed è dotata di icone che non mandano in confusione. Se voglio aggiungere del contenuto video, clicco sulla telecamera, e seleziono l'opzione che desidero. Riuscirai ad usare con semplicità questa interfaccia anche se non è nella tua lingua, e questa è una cosa strepitosa in termini di usabilità.

In aggiunta a queste icone chiare, suggerimenti di testo appaiono praticamente su tutto ciò sopra il quale poniamo il cursore. Sei costantemente aiutato nel processo di creazione del tuo canale media personalizzato. Non c'è nessuna fase del processo che - anche per un utente alle prime armi - possa risultare confusionaria e impedirti di procedere.

Creare contenuti utilizzando la facile modalità "drag-and-drop", e importare questi file - dal tuo pc, o da una fonte online - è un processo incredibilmente facile dall'inizio alla fine.

Dalla prospettiva degli utenti esperti, il player di Splashcast è ben progettato. Tutti i menù delle opzioni scompaiono non appena sposto il mio cursore fuori dalla finestra di riproduzione, permettendo una visione integrale dei contenuti audio e video. Ponendo il cursore dentro alla finestra, appaiono i controlli video usuali, la capacità di passare all'elemento successivo o precedente (come se fosse un riproduttore DVD), assieme ad un controllo del menu che mi permette di sottoscrivere il canale, lasciare un commento e altre opzioni.



Cosa mi piacerebbe venisse aggiunto

splashcast_next.jpg

E' dura trovare spazio per le critiche in uno strumento già così ben concepito, seppure sia solo nella fase beta. Il fatto che sia ancora in una fase embrionale del suo sviluppo significa anche che vi sono domande che aspettano ancora una risposta.

La più importante per i creatori di questi contenuti sarà la tematica della realizzazione dei profitti. Come già annunciato da YouTube a proposito della pubblicità, la capacità di generare profitti è qualcosa che non può essere ignorato dalle compagnie che stanno nascendo nel Web 2.0. Nel momento in cui scrivo, il team di Splashcast non ha ancora sviluppato un modello per generare profitti, sebbene abbia espresso interesse per pubblicità da inserire all'inizio o alla fine dei lavori creati con il loro servizio.

In questa fase questo non è certo un problema, in quanto ha senso dapprima formare una comunità attorno al servizio e successivamente decidere assieme su una tematica tanto importante. Comunque, in un mercato così competitivo, i consumatori (specialmente chi vuole produrre contenuti a livello professionale) stanno incrementando le loro aspettative di remunerazione per i contenuti prodotti.

Dato che Splashcast è in grado davvero di creare network, canali e trasmissioni, questo sarà un passo molto importante da affrontare prima che sia troppo tardi.



In conclusione

splashcast_conc.jpg

Il principale potenziale di Splashcast sta nella capacità di accorpare contenuti dalle fonti più disparate indipendentemente dal mezzo, e ricontestualizzarli per pubblici specifici. Mettendo assieme suggerimenti e un insieme di strumenti semplici da utilizzare per la creazione e l'aggregazione di contenuti di testo, audio, video e fotografici, Splashcast è riuscito a creare uno strumento unico.

In aggiunta a questo potenziale creativo non indifferente nella distribuzione e selezione di contenuti multimediali, l'inclusione dei feed RSS rappresenta la ciliegina sulla torta. Come produttore di video, puoi cambiare, aggiornare e controllare i tuoi contenuti con un unico strumento, e il risultato verrà visto da tutto il tuo pubblico. Ogni show, ogni modifica nella tua playlist, ogni aggiunta al tuo network verrà immediatamente inoltrato a tutti i player Splashcast incorporati nelle pagine web del tuo pubblico. Ora che è stato realizzato, sembra ovvio - come lo sono tutte le invenzioni dopo che sono state create.

Leggendo i blog i visitatori dei siti hanno aumentato le loro aspettative e vogliono ricevere aggiornamenti istantanei in caso cambino i contenuti.

Si aspettano anche l'utilizzo di nuovi componenti media, in forma di player mp3, video, o qualsivoglia web widget. L'era delle immagini e dei testi statici sembra essere giunta al termine.

Ciò che rende Splashcast tanto innovativo è l'aver soddisfatto queste aspettative. Ora che ci penso, perchè il mio player non doveva aggiornarsi ogni volta che decidevo di variarne il contenuto? Perché non posso rendere pubblica la raccolta di foto che ho appena scattato o un video che smentisce ciò che è stato detto nello show televisivo di ieri sera? Splashcast rende i mashup accessibili allo stesso modo dei video su Internet. Sono ansioso di vedere le evoluzioni future di questo servizio.



Risorse addizionali

Se questa recensione ha risvegliato il tuo interesse e vuoi maggiori informazioni su Splashcast, non devi far altro che seguire i seguenti link:


 

Scritto da per MasterNewMedia.
 
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

6790
 



 

Risorse Consigliate

 

 

I Toolkit di Robin


 









 

 

 

 

  • RSS Feed

          Mail
    Nome:
    Email:
     



     
     

     

    Web Analytics