MasterNewMedia Italia
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


25 febbraio 2007

Digital Rights Management: Il Punto Di Vista Di Richard Stallman Sui Sistemi DRM - Video

I Digital Rights Management, o DRM, sono sistemi attraverso i quali i produttori di hardware e software - compresi coloro che lavorano nel campo della musica e dei video - limitano la libertà delle persone che comprano i loro prodotti. Se hai mai scaricato una canzone da iTunes o un film da Amazon Unbox, oppure hai comprato un audio book da Audible o provato a scaricare la tua collezione musicale dal tuo iPod, sei già venuto in contatto con i DRM.

Richard_Stallman.jpg
Photo credit: Ovidiu Predescu

La tecnologia DRM è un mezzo per controllare e restringere la tua libertà di ascoltare, guardare o interagire con i tuoi media digitali. E' stata concepita per prevenire la condivisione dei file con i tuoi amici e per evitare che tu possa riutilizzare, remixare o alterare in qualsiasi modo il contenuto digitale che hai acquistato. In alcuni casi non puoi avere accesso a quel media, se non utilizzi quel preciso dispositivo. Se perdi il dispositivo, perdi il media.

I consumatori stanno sempre di più alzando la testa e rifiutano di essere trattati alla stregua di criminali dalle stesse persone alle quali pagano lo stipendio. Ci sono vari modi per rimuovere la protezione DRM dai software, per la maggior parte illegali, ma l'azione più efficace che i consumatori possono fare è proprio quella di boicottare tutti i prodotti che implementano questi sistemi.



Nella seconda parte dell'intervista di Robin Good a Richard Stallman, il pioniere del Free Software nonché membro fondatore di Defective By Design, si discute della situazione corrente dei DRM e delle alternative che hai a disposizione come consumatore e produttore di media digitali.

Cos'è la tecnologia DRM, dove puoi vederla in azione, e quali sono le alternative?

 

Richard Stallman sui DRM - è inclusa una trascrizione integrale

RG: Possiamo parlare brevemente dello stato dei DRM e delle tue preoccupazioni sulla loro applicazione?

In linea con i desideri di Richard Stallman, questo video è disponibile anche per il download nel formato libero Ogg Theora

Richard Stallman: DRM significa Digital Restrictions Management. Questa è un pratica comune di sviluppo software che ha la specifica finalità di limitare la libertà degli utenti. Il programma esegue azioni tipo "Non voglio mostrarti questo file....non voglio lasciarti copiare questa parte del file...non voglio che tu possa stampare questo file per Te, 'perchè tu non sei buono."

Gli sviluppatori concepiscono il software per non permetterti di fare tutte queste cose. Attualmente lo fanno Microsoft, Apple e Adobe, e in passato anche Sony ha provato a farlo in maniera molto sporca, ricevendo un mare di critiche. Quella di inserire parti di codice malevolo per proteggere le loro opere, come nel caso Sony, è una tentazione comune nella quale cadono molti sviluppatori di software proprietario.

In molti casi non puoi dire se un programma proprietario abbia integrati malicious softwares. Alcuni sono palesi - come per esempio il DRM - dal momento che il programma rifiuta di eseguire determinate azioni. Invece è difficile accorgersi quando un programma ti sta spiando.

Queste funzioni nascoste sono possibili perchè gli sviluppatori hanno la possibilità di esercitare il loro potere sugli utenti. Se gli utenti avessero il controllo, rimuoverebbero queste funzioni. Ed è questo che accade con il Software Libero. Noi non le inseriremmo mai perchè sarebbe come provare a svaligiare una banca puntando le tue dita verso qualcuno ed esclamando "Io ti sparerò le mie dita". Nessuno viene tentato dalla possibilità di inserire codice malevolo nel Software Libero perché è consapevole che qualcun altro lo rimuoverà.

Ma in un software proprietario si può inserire ciò che si vuole e gli utenti non sono in grado di fare nessuna modifica. Queste aziende sviluppano costantemente funzioni che colpiscono gli utenti a loro vantaggio.

RG: Quali sono le azioni che noi, come individui, possiamo fare per fermarli?

In linea con il desiderio di Richard Stallman, il video può essere scaricato nel formato libero Ogg Theora

Richard Stallman: La cosa più importante che puoi fare per fermare i DRM è non accettare nessun prodotto o servizio provvisto di DRM. Non usare iTunes di Apple, non comprare HD-DVD o DVD Blu-Ray, non comprare DVD a meno che tu non abbia un Software Libero in grado di riprodurli. Dal mio punto di vista la soluzione migliore è non acquistare nessun DVD criptato.

Se la pensi come me, non installare Real Player o Windows Media Player sulla tua macchina poiché implementano sistemi DRM. Se ci tieni alla libertà, a chiunque ti dica di rinunciarvi per benefici pratici, dì di no. E' da questa tua capacità che dipende la libertà di tutti.

Ma puoi dare qualcosa di più se desideri investire del tempo nell'opporti ai sistemi DRM; vai su DefectiveByDesign.org, il sito delle nostre campagne di protesta contro i DRM.

Abbiamo progettato molte proteste pubbliche quest'anno riguardo alla questione DRM e continueremo a pianificarle. Più persone si uniscono a questa causa, più verremo ascoltati.



defectiveipoddrm.jpg
Photo credit: Defective By Design

Defective By Design

Defective By Design è sia una risorsa online ben articolata che un'organizzazione che desidera accrescere la consapevolezza delle persone nei confronti dei DRM e fornire loro tutte le informazioni necessarie per non averne bisogno.

Oltre a pianificare proteste internazionali e azioni dirette contro i DRM, Defective By Design offre inoltre una lista crescente di prodotti e servizi DRM-free che i consumatori possono utilizzare come alternative ai prodotti e servizi DRM-restricted.

Nel seguente breve video, abbiamo un esempio di come i membri del Defective By Design diffondano il loro messaggio per le strade. Dal video potrai comprendere molte delle idee dietro a questa organizzazione che si oppone ad aziende come la Apple, che fanno un uso pesante dei DRM all'interno di iTunes e di prodotti come l'iPod.

Questa è una delle molte proteste Anti-DRM organizzate da Defective By Design, avvenuta all'Apple Store di San Francisco nel giugno di quest'anno. A parlare sono Henri Poole di DefectiveByDesign.org / CivicActions e Mike Linksvayer di Creative Commons.



Il sito di Defective By Design sfida la nozione che i DRM siano necessari per massimizzare i profitti minimizzando il controllo che gli utenti hanno dei contenuti che hanno acquistato:

''I Grandi Media quando parlano di DRM intendono Digital Rights Management. Tuttavia, dal momento che lo scopo di questi sistemi è quello di ridurre i diritti degli utenti, sarebbe più appropriato chiamarli sistemi di Digital Restrictions Management.

Le tecnologie DRM possono restringere le possibilità di una persona di accedere a film, musica, letteratura, software e ogni altra forma di dato digitale. Un software non libero che implementa una tecnologia DRM è semplicemente una prigione in cui mettere l'utente per deprivarlo dei diritti che la legge dovrebbe garantire.

Da Richard Stallman, Presidente di FSF:

"Gli schemi DRM hanno come unico scopo quello di incrementare i profitti di coloro che li impongono, ma il profitto di uno è una buona ragione per mettere in pericolo la libertà di tutti?; il desiderio di guadagnare non è un male di per sé, ma non giustifica affatto il bisogno di negare la capacità di tutti di controllare una tecnologia. Ostacolare la diffusione dei DRM è un modo per difendere la libertà."''
(Defective By Design, 2006)

In quanto consumatore tu hai il diritto di non comprare software, musica, video e tutti quei dispositivi elettronici che ti trattano come un potenziale criminale a prescindere dalle tue intenzioni. Esercita i tuoi diritti.

''Perciò, qual è l'alternativa ai DRM?''

''Nessun DRM.''



Ulteriori risorse:

Se vuoi approfondire l'argomento DRM, e le alternative a questo modello di business restrittivo, consulta i seguenti link:



L'articolo è stato scritto originalmente da Michael Pick per Master New Media e pubblicato per la prima volta in data 24 febbraio 2006 con il titolo di: DRM: Digital Rights Restrictions - Richard Stallman Viewpoint: Video Interview. La versione italiana è stata tradotta da Alessandro Banchelli - per un feedback editoriale scrivi a Robin.Good[at]masternewmedia.org.

 
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

6882
 

 

Risorse Consigliate

 

 

I Toolkit di Robin


 









 

 

 

 

  • RSS Feed

          Mail
    Nome:
    Email:
     



     
     

     

    Web Analytics