MasterNewMedia Italia
Scopri i migliori tool per comunicare,
collaborare e fare marketing
   
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


2 agosto 2007

Social Media E Il Mondo Accademico: Come Le Nuove Tecnologie Sono Utilizzate Nelle Università Americane

L'adozione dei social media è un fenomeno che caratterizza molti ambienti professionali e non, dando luogo alla nascita di nuove opportunità grazie all'introduzione di nuovi modi per interagire e comunicare.

social_media_college_admissions.jpg
Photo credit: James Steidl

Molte aziende commerciali hanno già iniziato ad integrare i social media nelle loro strategie comunicative con la finalità di rafforzare ed incrementare la qualità delle interazioni con i loro clienti. Ma che dire delle università? Stanno sfruttando le stesse opportunità?

Il seguente report, pubblicato da Nora Barnes ed Eric Mattson - due ricercatori al Centro per le Ricerche di Marketing all'Università del Massachusetts a Dartmouth, ti offre la possibilità di avere una visione approfondita della situazione esistente nei dipartimenti di ammissione di alcune delle più importanti università statunitensi, trattando l'adozione dei social media in questo settore e le immediate conseguenze di tale fenomeno.

 

La Partita E' Cambiata: Le Commissioni Accademiche Superano Le Grandi Aziende Nell'Adozione Dei Social Media

di Nora Barnes ed Eric Mattson



Introduzione

Le università sono un mix di forze potenti, spesso contraddittorie. Il potenziale illimitato dei giovani, le pressioni sempre in aumento sul budget, l'amore accademico per le nuove idee, e una forte tradizione contribuiscono a creare una cultura che è al contempo di una staticità disarmante da un lato, ed incredibilmente innovativa dall'altro. Allora, come stanno rispondendo i college e le università a questa nuova ondata di social media?

Questo studio cerca di fornire una risposta definitiva a tale quesito, seguendo il filone delle nostre precedenti ricerche relative all'adozione dei social media. Recentemente, abbiamo rivelato quanto velocemente le aziende del Inc. 500 stessero abbracciando i social media. Usando una metodologia simile, questa ricerca si è indirizzata sui "marketing team" (ossia i dipartimenti di ammissione) di oltre 2,000 fra college e università americani, per sapere come utilizzassero queste nuove tecnologie. Le loro risposte sono affascinanti e provano (in maniera statisticamente significativa) che l'uso dei social media è la "torre d'avorio" che sta superando di gran lunga perfino il mondo degli affari.

L'analisi che segue è basata su approfondite interviste con 453 dipartimenti di ammissione. Le istituzione che hanno partecipato sono piuttosto eterogenee per numero di studenti (da meno di 50 studenti a oltre 50,000), retta annua (da meno di 1,000 a più di 40,000 dollari), modalità di finanziamento (69% private, 31% pubbliche) e ubicazione (49 gli stati rappresentati). Il campione includeva famose scuole private quali Duke, Carnegie Mellon, Vassar e Wesleyan come molte grandi università pubbliche di vari stati tipo Arizona, Pennsylvania, Wisconsin e Massachusetts.

Al fine di avere un confronto attendibile questo studio ha seguito un modello simile a quello da noi utilizzato per le ricerche relative ai social media nelle aziende, e pertanto le domande specifiche riguardavano la familiarità, l'utilizzo, il controllo e l'attitudine di sei forme di social media (blog, wiki, podcast, video online, bacheche di messaggi e social networking) all'interno del campione in esame. Data la frequente incertezza riguardo alla definizione di questi media, siamo partiti fornendone le definizioni di Wikipedia all'inizio dell'indagine.

I risultati sono molto interessanti e in qualche modo ancor più sorprendenti rispetto ai nostri precedenti dati di adozione fra le Inc. 500. Questi nuovi dati indicano che l'utilizzo dei social media nei dipartimenti accademici va ben oltre le aspettative fino a superare l'utilizzo all'interno delle aziende dei questi media. I seguenti risultati sono statisticamente validi con uno scarto del +/- 4%.



Familiarità

Inizialmente, agli esaminati è stato chiesto di valutare il loro grado di familiarità con ogni tecnologia - da "molta familiarità" a "nessuna familiarità". Il social media più popolare nei dipartimenti di ammissione accademici è il social networking con il quale il 55% degli intervistati afferma di avere "molta familiarità".

Comunque, come mostrato dal grafico sotto, una percentuale significativa di tali dipartimenti scolastici ha "molta familiarità" con tutte queste tecnologie. Inoltre, praticamente per ogni tecnologia, i componenti dei dipartimenti hanno mostrato un grado di familiarità uguale o superiore rispetto a quello dei dipendenti delle aziende del Inc. 500. Relativamente al blogging, questo è il più alto tasso di familiarità mai documentato in un gruppo. (Vedi Figura 1)

figure1_socialmedia.gif
Descrizione immagine: Figura 1



Utilizzo

Dopo il tasso di familiarità abbiamo analizzato l'utilizzo corrente dei social media. Il 61% degli intervistati utilizza almeno una forma di social media. Il blogging è la forma più comune con un 33%. E' interessante notare tale tasso sia più alto del 14% rispetto a quello del campione Inc. 500.

Quattro dei sei social media hanno anche un forte tasso di adozione, molto simile a quello delle corporation. L'unica eccezione riguarda l'adozione delle wiki che sono utilizzate soltanto dal 3% dei componenti del settore scolastico contro il 17% dei lavoratori delle Inc. 500. (Vedi Figura 2)

figure2_socialmedia.gif
Descrizione immagine: Figura 2



Importanza

L'adozione dei social media nel settore scolastico analizzato va di pari passo con la familiarità e con il ruolo crescente dei social media nel mondo odierno. E' interessante notare come il doppio dei dipartimenti accademici percepiscano i social media come "molto importanti" per le loro strategie rispetto ai lavoratori delle Inc. 500 (51% contro 26%). (Vedi Figura 3)

figure3_socialmedia.gif
Descrizione immagine: Figura 3



Ricerca degli Studenti

Questi risultati rappresentano solo la punta dell'iceberg rispetto ai dati raccolti. E mentre teniamo in serbo alcuni dettagli aggiuntivi e risultati stupefacenti per vari articoli accademici che avremo modo di pubblicare (vedi sotto) più tardi quest'anno, c'è un elemento che sentiamo di dover esplicitare subito, data la sua portata rivoluzionaria.

Una porzione significativa di scuole sta iniziando a far ricerche sugli studenti attraverso motori di ricerca (26%) e social network (21%). Mentre certamente i fattori tradizionali continueranno a giocare un ruolo dominante nelle decisioni di ammissione, nessuno studente potrà pubblicare materiale pericoloso senza potenziali conseguenze. (Vedi Figura 4)

figure4_socialmedia.gif
Descrizione immagine: Figura 4

I risultati non lasciano dubbi. I social media hanno conquistato anche il settore scolastico. Questa torre d'avorio di sta innovando ancor più in fretta delle elite Inc. 500. E la partita è cambiata per sempre.




Nota dall'editore:

Una descrizione più dettagliata della nostra ricerca sull'adozione dei social media nelle commissioni di ammissione a college e università sarà pubblicata su varie riviste accademiche nella seconda metà del 2007. Per essere inclusi nella lista email di distribuzione dell'editore di modo tale da continuare a seguire le nostre ricerche e scritti, siete invitati cortesemente a contattare via email eric [at] ericmattson.com o nbarnes [at] umassd.edu.




L'articolo è stato pubblicato originalmente con il titolo "The Game Has Changed: College Admissions Outpace Corporations in Embracing Social Media" da Nora Ganim Barnes sul sito web del Center for Marketing Research at University of Massachusetts Dartmouth. La versione italiana è stata tradotta da Mirco Martinelli - per un feedback editoriale scrivi a Robin.Good[at]masternewmedia.org.

Notizie sull'autrice

nora_barnes.jpg

La Dr. Nora Ganim Barnes ha conseguito un dottorato di ricerca sul comportamento del consumatore all'Università del Connecticut ed è Professore Capo di Marketing nonché Direttrice del Centro per le Ricerche di Marketing all'Università del Massachusetts a Dartmouth. Come Direttrice del Center for Marketing Research, ha offerto i suoi servizi a molti clienti in vari ambiti quali sviluppo di brand e prodotti, ricerche, promozioni e produzioni televisive commerciali.

 
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

7744
 



 

Risorse Consigliate

 

 

I Toolkit di Robin


 









 

 

 

 

  • RSS Feed

          Mail
    Nome:
    Email:
     



     
     

     

    Web Analytics