MasterNewMedia Italia
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


25 luglio 2008

Blog Come Etichette Discografiche: I Blogger Diventano I Talent Scout Del Futuro

Il futuro della musica è nelle mani dei blogger. Blog e online publisher dalla forte personalità domineranno la scena per quel che riguarda la scoperta, la promozione e la distribuzione di musica.

BlogJ-music-future_id13600511_size350.jpg
Photo credits: Zeljko Milin and Konstantin Tavrov mashed up by Robin Good

"Prima o poi non sarà più rilevante il metodo con cui otterremo la musica, quello che conterà sempre di più sarà il contesto, l'approvazione, la rilevanza." Questo è quello che scrive Gerd Leonhard sul suo blog MediaFuturist quando parla di quello che può effettivamente comportare questa trasformazione.

E prosegue dicendo:

"Nel giro di due anni a partire da adesso, l'offerta di musica legale e capillare e il concetto di 'feels like free' ci porteranno ad avere dei veri e propri music blogger più importanti di qualsiasi altro DJ che abbiamo ascoltato alla radio.

Cosi come hanno già fatto altri personaggi di spicco del mondo della radio, questi music blogger diventeranno anche talent scout e proprietari di un etichetta discografica."

 




I Blog Diventeranno Etichette Discografiche e i Blogger Saranno le Nuove Star Della Musica. Chiunque Potrà Diventare un BlogJ?

di Gerd Leonhard

Music-records_id2407181_size330.jpg
Photo credits: Michael Brown

Tra un paio d'anni, i più importanti blog musicali diventeranno quelle che siamo soliti chiamare 'Etichette Discografiche'.

Ad occuparsene saranno acuti e superconnessi BlogJ, quelli che prima erano conosciuti semplicemente come blogger. I BlogJ utilizzeranno il proprio blog come principale canale per attirare l'attenzione degli appassionati di musica (si, hai capito bene, l'attenzione è davvero un nuova forma di distribuzione) attraverso un nuova esperienza interattiva che includerà show televisivi, chat, webcast e giochi.

Dimentica siti web o browser - i BlogJ lavoreranno per portare musica su qualsiasi piattaforma o dispositivo.

In futuro avremo 1000 micro-canali musicali che distribuiranno i contenuti - siano essi testo, immagini, audio o video - ai propri abbonati attraverso un feed MediaRSS e homepage personalizzate. Avremo, ad esempio, un imoogli oppure un beatwibes o un muflakes ai quali potremmo accedere da ogni dispositivo connesso a Internet. (ad esempio: il cellulare , il televisore, il monitor interattivo piazzato in bagno, l'orologio da polso, l'autoradio wimax o la rete di gioco p2p)

I widget continueranno ad essere dei piccoli moduli che consentiranno a chiunque di ridistribuire istantaneamente qualsiasi tipo di contenuto verso qualsiasi tipo di dispositivo e verso qualsiasi tipo di piattaforma. L'attività di marketing sarà portata avanti con l'aiuto degli utenti e alcuni di essi verranno persino pagati per farlo.

Grazie al proprio carisma i BlogJ riusciranno attireranno a sé una audience interessata e proattiva. Tutte queste personalità così prorompenti sono destinate a diventare i broadcaster del futuro.

Come una sorta di versione digitale di quei personaggi di una volta come John Peel della BBC Radio 1, tutti questi BlogJ faranno tendenza e segnaleranno tutte le cose fighe in fatto di tecnologia, gadget, moda e giochi utilizzando nuove piattaforme. Avremo ad esempio Muserati, Diggster, Musicious, Lovenotion, MyDace e tante altre ancora. Molti di questi BlogJ verranno da paesi come la Cina, l'India, la Russia, il Brasile, l'Indonesia o dal Mozambico. Addio blogosfera anglo-centrica ...




I Social Network Saranno i Nuovi Broadcaster

music-social-networks_id771287_size220.jpg
Photo credits: Scott Maxwell

... e trasmetteranno verso (e soprattutto da!) tutti questi nuovi dispositivi mobili sempre collegati, sempre raggiungibili e altamente personalizzabili. Per la trasmissione e la ricezione di musica e di altri contenuti non verranno più utilizzati soltanto i classici computer.

I blog si amalgameranno e saranno integrati nei social network.

Saranno disponibili tool-box per segnalare i miei gusti, le mie playlist, quello che ascolto. Sarà possibile promuovere i miei artisti, il mio network di amici e, come potrai immaginare, la mia etichetta discografica. Secondo me, altri 9-12 mesi e avremo il primo BlogJ che stipula il primo contratto con l'artista più hot del momento.

Con l'introduzione di musica a tariffa fissa i blog musicali esploderanno. Avremo, ad esempio, un Quadrogum e tanti altri blog che domineranno la scena. Gli aggregatori di blog, un UeberFeed, ad esempio, sarà la prossima Infiniti Radio.

I widget diventeranno comuni come le email (che andranno progressivamente sparendo).

Emergeranno centinaia di BlogJ di nicchia. Diventeranno dei veri e propri opinion leader in grado di conquistare decine se non centinaia e migliaia di fan collegati alla Rete. Gli appassionati scopriranno la musica in modo nuovo - per stile, per genere o sotto-sotto-sotto categorie.

Quelli che prima erano pirati dell'MP3 diventeranno i nuovi Clive Davis e Ahmet Ertegun. Scoveranno nuovi artisti e avranno un canale diretto (leggi: feed RSS) per arrivare all'audience sparsa in tutto il globo.

I BlogJ apriranno club e luoghi per permettere ai fan di incontrarsi e non solo virtualmente. Immagina un HypdaBar. Avranno sempre a portata di mano il loro nipho9-5, una fotocamera da 20 mega-pixel che registra video in HD su una memoria flash da 2.5 terabyte, sempre connessa a Internet e che funge anche da mixer e proiettore.




Il Prossimo Futuro

music-future-man_with_binoculars_by_yokewee-220.jpg

Non appena la musica a tariffa fissa diventerà uno standard ... cioè, vale a dire entro il 2009 (per maggiori informazioni leggi Music 2.0), il blogging musicale si scatenerà, sarà più veloce e più potente - tutti vorranno l'ultimo pezzo segnalato da quel BlogJ.

Questo è ciò che ci aspetta quando i blog diventeranno delle vere e proprie etichette discografiche (seppur magari con un diverso paradigma). Tutte queste etichette indipendenti, che aspirano a diventare importanti prima che tutti i soldi svaniscano, colmeranno il gap che si è venuto a creare grazie al controllo della musica inutile e ossessivo da parte delle grandi major discografiche.

Nel giro di due anni a partire da adesso, l'offerta di musica legale e capillare e il concetto di 'feels like free' ci porteranno ad avere dei veri e propri music blogger più importanti di qualsiasi altro DJ che abbiamo ascoltato alla radio.

Cosi come hanno già fatto altri personaggi di spicco del mondo della radio, questi music blogger diventeranno anche dei talent scout e proprietari di un etichetta discografica.




Differenze e Tratti Caratterizzanti Del Nuovo Panorama

music-future-key-differences_id498228_size155.jpg
Photo credits: Drizzd

La differenza fondamentale è che i BlogJ avranno a disposizione un canale di distribuzione potente, diretto e una audience fedele pronta all'uso. Tutto ciò che dovranno fare è continuare a guadagnare attirando l'attenzione degli utenti.

I nuovi BlogJ attireranno inserzionisti importanti e nuove agenzie di pubblicità. Avremo, ad esempio, un TribalDDB o un Droga5. Le pubblicità pagheranno almeno fino a 5 dollari per click-thru (CPT) e le grandi aziende sponsorizzeranno i blog che seguono la loro filosofia e il loro brand.

Una volta che la questione su "come fornire musica legalmente e dappertutto" sarà stata risolta, i BlogJ potranno utilizzare la musica così come fanno le radio. I blog musicali avranno sempre più successo e saranno in grado di raggiungere un pubblico sempre più vasto. Non solo quelli che fanno parte della blogosfera, si andrà al di là di quelli che hanno un computer e al di dà dei browser.

Immagina un blog che trasmette un canale di musica personalizzato attraverso un'applicazione mobile resa disponibile dal tuo social network - questa è la radio del futuro!

Prima o poi, come otterremo la musica non sarà più rilevante. Quello che conterà sempre di più sarà il contesto, l'approvazione, la rilevanza.

Non conterà più se la musica sarà gratuita. Quello che conterà sarà la rilevanza e la pertinenza.




Consigli Strategici Per le Etichette Discografiche

music-future-advice-for-record-labels_id694835_size190.jpg
Photo credits: Maximus

Ecco alcuni consigli strategici per le ultime etichette discografiche rimaste:

  • Esplorate il blogging musicale, ADESSO - aprite un blog o visitate quelli esistenti
  • Create un rete mondiale di blogger che potete "alimentare" con la vostra musica. Ascoltateli, dialogate, imparate da loro ...
  • Preparatevi a investire tempo e denaro nei blog
  • Pensate ai blogger come ai vostri talent scout del futuro

Molto presto, un feed RSS musicale creato da un guru del pop sarà ascoltato tanto quanto la playlist programmata da Nick Harcourt di KCRW o da Stephen Hill di Hearts of Space.

Non appena tutti i problemi legati al broadcasting e alla distribuzione legale di musica saranno lasciati alle spalle, allora i blogger si trasformeranno rapidamente in etichette discografiche.

Gli artisti 'firmeranno' con loro per avere un'approvazione ufficiale, il che si traduce in una notorietà istantanea presso la loro audience di riferimento.

I blog saranno a tutti gli effetti ... etichette discografiche

 
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

13831
 




 

Web Analytics