Accessibilità+online, Stardard+W3C, Aumentare+velocità+del+tuo+sito,Compatibilità+con+gli+standard, Sfruttare+le+statistiche+sul+tuo+sito,
MasterNewMedia Italia
Scopri i migliori tool per comunicare,
collaborare e fare marketing
   
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


31 maggio 2010

Accessibilità Online: Come Rendere Il Tuo Sito Web Più Accessibile E Compatibile Con Gli Standard

L'accessibilità dei siti e gli standard del web sono realmente importanti per un editore online? Ottieni davvero dei vantaggi se spendi gran parte del tuo tempo per rendere il tuo sito compatibile con gli standard? Sfortunatamente c'è molta disinformazione sull'accessibilità online e sembra che non ci sia nessuno che abbia risposte esaurienti in merito a questo argomento. Ecco perché ho chiesto al webmaster di MasterNewMedia Drazen Dobrovodski, di fare luce, fornendo indicazioni specifiche, su argomenti come l'accessibilità online e la compatibilità con gli standard del web.

accessibilita_online_id28092831_size485.jpg
Photo credit: Andrea Danti

Primo: nessuno ti inseguirà se il tuo sito non è compatibile con gli standard. Il tuo sito non sarà penalizzato nei risultati di ricerca di Google, il tuo PageRank non ne risentirà e l'autorità del tuo sito non sarà compromessa per questo.

Matt Cutts del gruppo Google Search Quality, in un intervista per WebProNews ha detto che a Gogle importa sempre e soprattutto della qualità, di quanto una pagina è utile per gli utenti, di quanto un sito è in grado di aiutare gli utenti a trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

''C'è tanta gente che scrive un codice HTML non valido ma che tuttavia propone ottimi contenuti. Quindi dobbiamo imparare a classificare questi contenuti anche se le pagine in cui si trovano non sono completamente prive di imperfezioni in termini di HTML.''

Se continui ad essere convinto che le imperfezioni nel codice compromettano la qualità del tuo sito, puoi sempre utilizzare il tuo stesso browser per fare un test. Ti basterà andare sul Markup Validation Service del sito W3C (W3C è l'autorità principale nella definizione degli standard del web) per verificare il grado di compatibilità homepage di Google con gli standard del web.

Bang. 40 errori. Solo nella homepage.

Prova a fare lo stesso con i siti di Yahoo, della Microsoft, del New York Times ed il Wall Street journal.

Soddisfatto?

Puoi rifare questo test di validazione per quanti siti vuoi, non importa quanto siano importanti. La nuda verità è che difficilmente troverai un sito che è al 100% compatibile con gli standard.

Questo non significa assolutamente che Google Yahoo o Facebook non diano importanza alla creazione di un codice professionale che renda i loro siti altamente accessibili. Si preoccupano sicuramente di questo aspetto, ma chiaramente devi considerare che per ottenere certi risultati non è necessario che il tuo sito sia al 100% compatibile con gli standard del web.

La realtà dei fatti è che più un sito è accessibile (appare e si comporta come previsto con i vari tipi di computer, i diversi sistemi operativi e i vari tipi di browser) migliore è l'esperienza che gli utenti ne faranno visitandolo. Cercare di migliorare il livello di accessibilità del tuo sito, fa sì che la gente che lo visita ci rimanga a lungo e desideri tornarci.

Ma quali sono gli strumenti che puoi utilizzare per iniziare la ''ricerca'' e ''migliorare'' il livello di accessiblità del tuo sito?

Il webmaster di MasterNewMedia Drazen Dobrovodski, ti fornisce indicazioni su:

  • Linee guida di W3C: una serie di suggerimenti e consigli su come migliorare il codice del tuo sito che possono esserti davvero molto utili.
  • I feedback degli utenti: i visitatori del tuo sito possono aiutarti segnalandoti quali parti della tua pagina web dovrebbe essere migliorata o modificata del tutto. Quindi ascoltali!
  • Strumenti di analisi del web: servizi come Google Analytics ed altri posso fornirti dati molto utili riguardo possibili problemi di accessibilità ed anche sul tipo di configurazione adottato dai tuoi lettori per i loro computer.

...e poi si sofferma metodicamente sulle seguenti aree:

Se hai intenzione di migliorare l'accessibilità del tuo sito e il suo livello di compatibilità con gli standard, separando le regole accademiche da ciò che è utile pragmaticamente, ecco una guida che ti aiuterà a raggiungere il tuo scopo.

Il livello di accessibilità del tuo sito ha molta più importanza rispetto alla compatibilità del suo codice agli standard del web. Ecco cosa devi tenere in considerazione se vuoi migliorare il tuo sito:

 

 

Come Rendere il Tuo Sito Web Più Accessibile e Compatibile Con Gli Standard

Rendere_Tuo_Sito_Web_Piu_Accessibile_Compatibile_Con_Standard.jpg

di Drazen Dobrovodski

Quando crei un sito, una delle tue prime preoccupazioni deve essere quella di rendere il tuo sito accessibile a quanti più utenti e sul maggior numero di piattaforme possibile. Il problema è che esistono molte informazioni, su come poter raggiungere questo obiettivo, spesso contrastanti tra loro.

Per esempio, puoi notare come nei forum e tra i commenti dei vari blog esista una vera diatriba su quanto valore si debba effettivamente attribuire agli standard stabiliti dal W3C. Ci saranno alcune persone che suggeriranno di utilizzare un editor WYSIWYG per migliorare l'accessibilità del tuo sito, altri invece ti diranno di evitare di far questo.

Sono sicuro che hai letto molti articoli e post a favore dell'uso dei tag DIV e dei CSS invece delle tabelle HTML. Tuttavia ce ne sono altri secondo cui l'utilizzo delle tabelle è più che corretto.

Allora, quali sono i fattori chiave che dovrai considerare per rendere il tuo siti il più accessibile possibile?

Te lo spiegherò passo per passo.

 





L'Accessibilità Dipende in Primo Luogo Dalla Scrittura Del Codice

Accessibilità_Dipende_Primo_Luogo_Scrittura_Codice.jpg

La prima cosa che devi decidere quando crei un tuo sito è: come scrivere il codice.

Le persone che hanno familiarità con l'HTML, provvedono loro stessi alla scrittura del codice del proprio sito.

Fare lo stesso per te sarebbe meglio, perché avresti il completo controllo sul codice del tuo sito, riducendo notevolmente i costi per la creazione di quest'ultimo e le spese che dovresti sostenere per aumentare la velocità di caricamento della tua pagina.

Quando le tue pagine si caricano più velocemente, i tuoi visitatori si sentiranno più liberi di cliccare e di muoversi all'interno del tuo sito. Questo ti consentirà inoltre di utilizzare piccoli trucchi come spostare i link di navigazione dopo il contenuto della tua pagina in modo che ogni annuncio sul tuo sito prenda in considerazione un determinato articolo e non gli stessi link di navigazione presenti su tutta la pagina.

Se non hai familiarità con l'HTML, puoi sempre decidere di farti aiutare da qualcuno che sa usare uno degli editor WYSIWYG (ciò che vedi è quello che ottieni), sempre che non sia tu stesso capace di utilizzarli.

Questi editor visuali sono molto popolari perché permettono a chiunque di creare pagine in HTML anche se non conoscono nulla di questo codice.

Tuttavia gli editor WYSIWYG spesso producono frammenti di codice non necessario, che provoca il lento caricamento delle pagine del sito. Il livello di lentezza dipenderà da quanto codice extra sarà stato utilizzato. Anche se oggi questo tipo di editor sono migliorati considerevolmente, non reggono il confronto con chi scrive manualmente il codice dei propri siti.

Quindi se devi scegliere se usare o meno questi editor, ti conviene pensare alle risorse che hai a disposizione e al tipo di sito che hai in mente.

Se hai familiarità con l'HTML, la codifica manuale dovrebbe essere per te la scelta più ovvia da prendere e quella più conveniente.

Se non sei un esperto dovrai scegliere la soluzione più conveniente per te - un editor WYSIWYG o chiedere l'aiuto di qualche programmatore esperto che codifichi il sito che hai in mente. Se prevedi che quest'ultimo non riceverà molte visite o se non è una tua priorità renderlo altamente professionale, i problemi provocati dal codice in eccesso, per te saranno di secondaria importanza.

Una volta che il tuo sito sarà diventato popolare e prestigioso e deciderai di investire maggiori risorse su di esso, avrai bisogno di sicuro di un professionista che si occupi in maniera adeguata della scrittura del codice del tuo sito.

 





Cosa Funziona Meglio? I CSS, le Tabelle o i Tag DIV?

Accessibilta_online_tyrophy_401203.jpg

Se hai familiarità con l'HTML, probabilmente avrai notato che ci sono molti designer che hanno quasi un disturbo ossessivo-compulsivo che li porta ad utilizzare esclusivamente i DIV.

Evitano le tabelle anche se questo significa per loro spendere molto più tempo per assicurarsi che i DIV funzionino correttamente con tutti i diversi browser. Sostengono che le tabelle servano solo per la visualizzazione di dati in formato tabellare ed in effetti è così.

Invece di parlare dei pro e dei contro dell'utilizzo dei DIV e delle tabelle, mi soffermerò sulla realtà dei fatti:

  • Gli utenti non possono dire nulla riguardo le differenze tra una pagina che utilizza i DIV ed una che utilizza le tabelle
  • Ai motori di ricerca non importa di queste differenze nel codice, a loro interessa solo dei contenuti (citazione di Matt Cutts riguardo questi argomenti alla fine di quest'articolo).

Rimanendo così i fatti ti consiglio un approccio molto pragmatico a tali questioni: utilizza i DIV tanto quanto puoi, grazie ad essi creerai pagine con minor quantità di codice ingombrante e i loro CSS potranno essere archiviati in file CSS esterni che potranno essere memorizzati nelle cache dei browser, garantendo un caricamento più rapido delle pagine del tuo sito.

Tuttavia se hai deciso di adottare un design specifico e dettagliato ti converrà utilizzare le tabelle in quanto renderanno veloce il caricamento delle tue pagine web.

Google propone tutti i suoi annunci tramite tabelle. Questo è pragmatismo all'opera.

 





Come Rendere il Tuo Sito Accessibile Da Qualsiasi Luogo

Rendere_Sito_Accessibile_Da_Qualsiasi_Luogo_planet_man_id160722.jpg

Quando scrivi il codice per siti in varie lingue hai bisogno di set diversi di caratteri.

Se la pagina userà il cirillico o i caratteri diacritici francesi, l'unico modo per assicurarti che i caratteri siano mostrati correttamente sarà utilizzare una codifica dei caratteri appropriata. Non si tratta di alta scienza. Una pagina wiki ti mostrerà ciò di cui hai bisogno per realizzare un sito in varie lingue predefinite.

 





Prova il Tuo Sito Con Diversi Browser

prova_tuo_sito_con_diversi_browser.jpg

Quando crei un tuo sito, uno dei problemi che devi risolvere e che mette a rischio la tua pressione sanguigna, è quello di assicurarti che il tuo sito funzioni correttamente con tutti i browser.

Ci sono tanti e tanti post, inseriti su forum e blog, che parlano di questo argomento e che sono sparsi per tutto il web.

Devi assicurarti che il tuo sito sia visualizzato correttamente da tutti i browser semplicemente perché non c'è un solo browser che ha il dominio totale sul web. Certo molti ti diranno che questo o quel browser è il più importante, ma questo fa davvero poca differenza.

In generale ti diranno che occorre molto tempo per rendere il tuo sito visualizzabile, almeno decentemente (se non proprio pixel per pixel), in tutti i browser. Allora dovrai provare e vedere come viene visualizzato il tuo sito almeno dai quattro browser più importanti: Internet Explorer, Firefox, Chrome e Safari.

La gente che capisce qualcosa di SEO potrebbe dirti che Safari è utilizzato solo dal 2% dei navigatori web, ma tu dovresti comunque tener conto di coloro che lo usano perché la maggior parte di queste persone utilizza Mac e spesso sono tra gli utenti più attivi nelle discussioni, e tra quelli che maggiormente utilizzano link nei commenti su ciò che hanno letto (magari sulla tua pagina). Per la maggior parte hanno redditi alti e spendono grosse somme di denaro, è questo uno dei motivi per cui sono amati dai professionisti del marketing di tutto il mondo.

 





Accessibilità Online Per i Dispositivi Mobili

accessibilità_online_per_dispositivi_mobili_id416826.jpg

Con l'avvento dei dispositivi mobili, da iPhone ad iPad, gli sviluppatori del web stanno tutti incominciando a rendersi conto che l'aumento futuro del traffico online sarà provocato da dispositivi come questi.

I dispositivi mobili intendono raccogliere principalmente due sfide. Quella degli schermi più piccoli e i maggiori problemi di accessibilità con i browser.




1. Il Problema Degli Schermi Piccoli

problema_degli_schermi_piccoli.jpg

Il problema degli schermi piccoli è abbastanza ovvio.

Qualcuno che naviga su internet utilizzando un iPod o un computer portatile con uno schermo di 13''(come per esempio un McBook) non ha la stessa esperienza del web di un utente che utilizza un computer dallo schermo di 24''.

Quando crei un sito controlla che la sua risoluzione sia di 1024x768 perché questa è l'impostazione più utilizzata in questo momento.

Una volta che il tuo sito funziona, Google Analytics può indicarti quale risoluzione è utilizzata dai vari utenti e in che percentuale.

Nel tuo account di Google Analytics vai su Visitatori -> Segmentazione dei visitatori ->Risoluzioni dello schermo. Qui ti sarà indicato in quali altre impostazioni relative allo schermo è necessario controllare il tuo sito.

Se il tuo sito non è fatto apposta per i dispositivi mobili come iPhone o simili, dovrai necessariamente di creare una versione separata del tuo sito peri visitatori che utilizzano questi dispositivi.

I disegni sulla seconda e terza colonna della tua pagina non possono essere visualizzati correttamente da questi dispositivi palmari, ecco perché per molti siti sono state create versioni ottimizzate, fatte per i piccoli schermi dei dispositivi mobili.

 



2. Il Problema Dei Browser Mobili

Problema_dei_browser_mobili.jpg

Il problema di accessibilità dei browser mobili è un po' meno scontato.

Sia iPhone che iPad sono proprietari di loro browser. Nell'Aprile del 2010 il browser Opera mini per telefonini, è stato approvato dalla Apple così al momento sono disponibili solamente due browser per iPhone e iPad. Questo significa che utilizza questi dispositivi mobili deve fare i conti con questi browser e i loro limiti.

Flash non funziona su questi browser.

Questi interpretano il codice HTML in maniera diversa rispetto a IE, Firefox o altri, cosi se controlli un pagina utilizzando IE e Firefox potresti notare notevoli differenze di visualizzazione.

Altri produttori hanno creato una versione del loro sito adatta per i dispositivi mobili, altri hanno addirittura progettato di lanciare le loro versioni rivali di iPad. Tutti questi avranno sicuramente proprietà particolari.

Tutto ciò significa semplicemente che è meglio per te utilizzare strumenti come Google Analytics (o altri) per tener traccia degli utenti che visitano il tuo sito da dispositivi mobili e capire quali dispositivi utilizzano.

Una volta fatto ciò, potrai allora pensare a come ottimizzare il tuo sito anche per quelli di cui parlerò nel prossimo punto.

 





Strumenti Consigliati Per Testare l'Accessibilità Del Tuo Sito

strumenti_per_provare_accessibilita_del_tuo_sito_19094169.jpg

Non è un gran problema installare diversi browser sul tuo computer e quindi cambiare la risoluzione dello schermo per controllare come il tuo sito appare utilizzandoli, tuttavia puoi utilizzare questi servizi per evitare eventuali mal di testa:

  • http://browsersize.googlelabs.com/ - il servizio di Google può aiutarti a valutare il design del tuo sito riguardo le dimensioni dello schermo
  • https://browserlab.adobe.com/ - lo stesso tipo di servizio ma messo a disposizione da Adobe
  • http://www.anybrowser.com/ScreenSizeTest.html - un terzo servizio per controllare il tuo sito in misure differenti
  • http://browsershots.org/ - infine un servizio che sicuramente merita di essere menzionato. È un servizio a pagamento ma offre un'anteprima gratuita. Un unico sguardo verso i diversi browser, le varie grandezze degli schermi, le varie profondità dei colori ed altre opzioni messe a disposizione dal servizio farà capire a chiunque che questo è un modo efficacissimo per controllare un qualsiasi sito in tutte le sue possibili varianti

Ovviamente se vuoi creare un blog per hobby (ed anche se parti da propositi ambiziosi), probabilmente non avrai bisogno dei servizi descritti in precedenza.

D'altra parte se stai creando un sito commerciale e quindi tieni conto della grande diversità degli acquirenti allora dovrai prenderne in considerazione alcuni.

 





I Migliori Strumenti Per l'Accessibilità Mobile

migliori_strumenti_per_accessibilita_mobile_id280100.jpg

Se stai creando il tuo sito per dispositivi mobili (iPad o più piccoli), e fai test sull'accessibilità de tuo sito utilizzando diversi di questi dispositivi, non mi sembra un modo di agire molto ragionevole e nemmeno tanto necessario.

La soluzione giusta sarebbe utilizzare emulatori. Questi ti permettono di vedere il tuo sito come lo vorresti sui dispositivi mobili.

Come rapido suggerimento ti consiglio di dare un'occhiata a questi indirizzi, ti sanno molto utili:

Con il numero di dispositivi mobili in aumento è lecito aspettarsi che anche il numero degli emulatori disponibili aumenterà.

 





Come Verificare la Velocità Del Tuo Sito

come_verificare_velocita_del_tuo_sito_id40403071.jpg

La velocità del tuo sito è importante per diversi aspetti.

Da tutto ciò puoi dedurre che la velocità di un sito è qualcosa che va testata ed ottimizzata se necessario.

La prima cosa da fare per migliorare la velocità del tuo sito è certamente scegliere un buon provider di hosting.

Puoi leggere molto altro su questo argomento e su come rendere il tuo sito più veloce.

Potresti utilizzare per velocizzare il tuo sito un sito che devi necessariamente conoscere,ossia Yahoo! Yslow.

Grazie a questo servizio non saprai solamente qual'è la velocità di caricamento delle tue pagine ma anche qual'è la velocità di caricamento di ogni singolo file che ne fa parte, così potrai monitorare la situazione ed eventualmente provvedere a dei cambiamenti.

Inoltre questo servizio ti indicherà la velocità di caricamento degli elementi provenienti da pagine di terze parti come widget e inserzioni.

 





Standard di Accessibilità Dei Siti

standard_accessibilita_dei_siti_W3C_logo.jpg

Quando deciderai di creare un tuo sito, per te sarà del tutto naturale tentare di renderlo il più accessibile possibile e il più compatibile possibile con gli standard del web.

Tuttavia nel tempo sono nati molti miti e c'è stata molta disinformazione in merito a queste tematiche, ecco perché mi sembra sia giunto il tempo di fare chiarezza e di scindere la realtà dei fatti dalla finzione, spiegando realmente le cose come stanno riguardo temi come l'accessibilità dei siti e la compatibilità con gli standard del web.

 





Gli Standard Del Web Sono Realmente Importanti?

standard_del_web_sono_realmente_importanti.jpg

Molte persone prendono le problematiche legate agli standard W3C e all'accessibilità dei siti come questioni religiose.

Queste persone cercheranno di convincerti che questi problemi sono di fondamentale importanza. Per avvalorare le loro tesi, citeranno addirittura scenari da incubo in cui alcune società hanno vissuto esperienze negative per non aver reso i loro siti accessibili per i non vedenti eper non aver rispettato gli standard W3C.

Se leggi uno di questi esempi sul sito del W3C loro elencano delle''Storie Allarmanti sull'Inaccessibilità'' che si riferiscono in particolare a tre casi.

Target Corporation - liquidazione per danni pari a 6 milioni di dollari americani per i Giochi Olimpici di Sydney- tenuta a pagare una cifra pari 20, 000 dollari australiani e che ha dovuto subire le conseguenze di molta cattiva stampa nel 2008(e non si può parlare di niente altro che di questo - di cattiva stampa di cui tu non avresti saputo nulla se non ci fosse stato questo articolo).

Se questo è il ''il peggio del peggio'' che potrebbe accadere, sembra difficile rimanere impressionati.

Se leggi in maniera approfondita l'articolo capirai che queste aziende non sono finite nei guai per non aver pensato all'accessibilità o agli standard fissati da W3C.

Il fascicolo dice chiaramente che le società in questione ''Non hanno intenzione di compiere alcuna azione per migliorare la situazione'' ed ecco perché iniziarono i problemi.

Per essere più chiari: gli utenti si sono lamentati per problemi specifici, ma la grande azienda ha agito con prepotenza, senza ascoltare alcuna richiesta. Ed ecco il perché della querela.

Nella vita reale hai più possibilità di vincere alla lotteria che di passere guai perché non i attieni agli standard W3C.

Dovresti concentrarti sull'accessibilità de tuo sito per i tuoi utenti.

Gli standard dovrebbero essere presi come guida, mo non ti preoccupare superare al 100% un qualsiasi test di validazione.

Tu stai creando il tuo sito per i tuoi visitatori, non per gli standard.

Ti ripeto che le aziende citate nelle ''Storie Allarmanti'', non hanno passato guai per non aver rispettato norme astratte, ma per non aver dato ascolto ai propri visitatori che hanno esposto chiaramente i loro problemi. Questo ci porta al prossimo punto.

 





Come Sfruttare le Statistiche Per Migliorare il Tuo Sito

come_sfruttare_statistiche_per_migliorare_tuo_sito_id51971601.jpg

Dovresti sempre mantenere buoni i contatti con i tuoi visitatori. I loro commenti sono di fondamentale importanza.

I tuoi visitatori sono coloro che vedono il tuo sito da una prospettiva totalmente differente dalla tua.

Dovresti anche usare strumenti come Google Analytics che servono ad indicarti ciò che il silenzio dei tuoi visitatori non ti dice. Come per esempio il tipo di browser e la grandezza di schermo adottati dai tuoi utenti ed in quale percentuale. Dati sul luogo da cui provengono i tuoi visitatori - sia in termini geografici sia da quale sito o grazie a quale motore di ricerca.

Questi dati ti suggeriranno quanto piccoli o grandi rendere i dettagli e le immagini sul tuo sito, con quali browser dovrai provare il tuo sito e quali parole chiavi e quali motori di ricerca i tuoi visitatori utilizzano per cercarti.

Tutti questo sono criteri di accessibilità che dovrai considerare attentamente e più di qualsiasi standard W3C.

 





Perché Dovresti Rispettare Gli Standard Del Web?

perche_dovresti_rispettare_gli_standard_del_web.jpg

In poche parole, W3C è per l'HTML ciò che la grammatica è per il linguaggio dell'uomo.

Tuttavia troverai che ci sono esperti che cercano di attenersi agli standard di compatibilità indicati da W3C, molto di che alla grammatica inglese. Ma perché avviene questo?

Esaminiamo un esempio importante:W£C dice che tutti i tag vanno chiusi anche quando non ce n'è bisogno. Eppure Google non chiude i suoi tag. Perché? Per rendere il codice delle sue pagine più corto e quindi aumentare la loro velocità di caricamento senza che nessun visitatore se ne accorga.

I browser facilmente non prenderanno in considerazione questi tag non chiusi e mostreranno il contenuto delle pagine in cui sono inseriti così come per le pagine i cui tag sono chiusi.

L'esempio più evidente è la homepage di Google. Puoi controllare il suo codice sorgente e vedere che i tag BODY e HTML non sono chiusi. Di esempi ce ne sono altri. W3C li considera non validi ma gli utenti non noteranno alcuna differenza nel visualizzare i contenuti delle pagine di questi siti.




Pro

accessibilita_pro_id398666.jpg

I sostenitori del W3C sono convinti che il vantaggio del rendere un sito compatibile con gli standard indicati dallo stesso sito sarà principalmente quello di rendere il tuo sito accessibile a visitatori che utilizzano browser e piattaforme diverse. Il tuo sito sarà più accessibile anche per gli spider dei motori di ricerca e per i software di conversione dei documenti.

 



Contro

accessibilita_online_contro_id398666.jpg

E' notoriamente difficile creare un sito che sia al 100% compatibile con gli standard W3C. Richiede molto più tempo ottimizzare il codice di un sito per il raggiungimento di risultati del genere.

D'altra parte, abbiamo stabilito che anche Google non ritiene che far questo sia di essenziale importanza. Se vai sul validatore ufficiale W3C ed inserisci come sito da controllare Google.com o Yahoo.com vedrai chiaramente che questi non sono compatibili con gli standard W3C.

Quando ho controllato, per Google sono stati segnalati ben 40 ''errori'', e per Yahoo 150. Questo mostra come mai gli standard W3C siano quasi come una patata bollente.

Questi due siti funzionano benissimo nonostante i molti ''errori'' ed evidentemente pensano che spendere tempo inutilmente, per cercare di rendere il codice del tutto compatibile con gli standard W3C sia una scelta non giustificabile.

Ma non credere solo alle mie parole.

I una recente video intervista Matt Cutts, che lavora nel gruppo Google Search Quality dice chiaramente che a Google interessano i contenuti non gli standard.

Più specificatamente al minuto 5:45 del video Matt Cutts dice:

''Stiamo cercando di fare sempre attenzione alla qualità. A quanto è valida una pagina per gli utenti. Quanto cioè essa è in grado di fornire ai visitatori le informazioni di cui hanno bisogno''.

Quando ha parlato degli standard W3C del ranking di Google, esattamente al minuto 25:23 dice:

''Ci sono molte persone che scrivono codici HTML non validi, commettendo molti errori di sintassi, ma che comunque producono ottimi contenuti. Dobbiamo essere capaci di classificare questi contenuti anche se qualcuno commette errori e non è totalmente perfetto in termini di validazione.''

La conclusione che dobbiamo trarre è che W3C fornisce sono delle linee guida che ti permetterebbero di rendere il tuo sito maggiormente accessibile per tutti gli utenti e piattaforme, tuttavia non devi preoccuparti di creare un sito compatibile al 100% con gli standard W3C.

Google non ti agevolerà maggiormente solo se fai questo e sappi che i tuoi utenti non noteranno alcuna differenza finché il tuo sito non verrà visualizzato in modo corretto.

Puoi vedere la lista di controllo completa dove sono indicate le regole da seguire se vuoi rendere il tuo sito compatibile con gli standard W3C:

http://www.w3.org/TR/WCAG10/full-checklist.html

 





Conclusioni

L'accessibilità dei siti è un problema che riguarda chiunque sia proprietario di un sito. Tuttavia il livello di accessibilità non si misura in base alla compatibilità con gli standard W3C.

Come sempre la vita reale ha cristallizzato alcuni problemi legati a questi argomenti, rendendoli più importanti di altri ed io ho cercato in questo articolo di elencare i più importanti.

Come regola generale potrei consigliarti di combinare il tuo buon senso alle attenzioni che devi dare ai commenti dei tuoi visitatori, alle risorse e agli strumenti di cui ti ho parlato, per rendere il tuo sito altamente accessibile per gran parte del tuo pubblico.






Photo credits:
L'Accessibilità Dipende in Primo Luogo Dalla Scrittura Del Codice - Jesper Noer
Accessibilità Online Per i Dispositivi Mobili - Feng Yu
Il Problema Degli Schermi Piccoli - Rimarkable.com
Come Verificare la Velocità del Tuo Sito - Chris Lamphear
Come Sfruttare le Statistiche Per Migliorare il Tuo Sito - Andrey Burmakin
Pro - Artsem Martysiuk
Contro - Artsem Martysiuk
Altre Immagini - Clipart

 
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

15900
 




 

I Toolkit di Robin


 









 

 

 

 

  • RSS Feed

          Mail
    Nome:
    Email:
     



     
     

     

    Web Analytics