MasterNewMedia Italia
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


7 ottobre 2005

Cos'è Il Web 2.0: Definizione E Mini-Guida Di Robin Good

Il Web 2.0 è una nuova visione di Internet che ha appena cominciato ad influenzare il vostro modo di lavorare ed interagire con le informazioni in rete.

Web 2.0 non è un software specifico, nè un marchio registrato dai Microsoft o Google, ma un un insieme di approcci per usare la rete in modo nuovo e innovativo.

sunrise_9-13_over_galveston_ba_by_cempey.jpg
Photo credit: Cheryl Empey

Web 2.0 si riferisce alle tecnologie che permettono ai dati di diventare indipendenti dalla persona che li produce o dal sito in cui vengono creati. L'informazione può essere suddivisa in unità che viaggiano liberamente da un sito all'altro, spesso in modi che il produttore non aveva previsto o inteso.

Questo paradigma del Web 2.0 permette agli utenti di prendere informazioni da diversi siti simultaneamente e di distribuirle sui propri siti per nuovi scopi.

Non si tratta di derubare gli altri del loro lavoro per il proprio profitto. Anzi, il Web 2.0 è un prodotto open-source, che permette di condividere le informazioni sulle quali è stato creato Internet e rende i dati più diffusi. Questo permette nuove opportunità di lavoro e di informazioni che possono essere costruite sopra le informazioni precedenti.

Web 2.0 lascia ai dati una loro identità propria, che può essere cambiata, modificata o remixata da chiunque per uno scopo preciso. Una volta che i dati hanno un'identità, la rete si sposta da un insieme di siti web ad una vera rete di siti in grado di interagire ed elaborare le informazioni collettivamente.

 


Il Web 2.0 è costruito con tecnologie come Ajax, un approccio di sviluppo web basato su JavaScript ed il linguaggio di programmazione XML.
Questa miscela di tecnologie permette alle pagine di funzionare più come applicazioni per il desktop che come pagine di contenuto statico antiquate che troviamo di solito sul web.
OReilly_Web_1_vs_Web_2_350.gif
Tim O'Reilly Tim O'Reilly ha scritto un bellissimo articolo che spiega in modo molto approfondito che cos'è il web 2.0

Tramite i siti potenziati con Ajax, gli utenti possono interagire con le informazioni nelle singole pagine come se stessero usando un'applicazione, abbandonando la vecchia metafora del web come percorso di navigazione sequenziale in mezzo a pagine statiche.

Dion Hinchcliffe scrive nel suo Web Services Journal:

E' molto importante il valore del web 2.0:

- Potenzia la lunga coda (Long Tail). Amazon ed eBay hanno usato quest'idea per costruire società che valgono miliardi su miliardi. Ecco come. Web 2.0 fornisce sia il pubblico che i servizi.

- Piccoli Pezzi, Slegati. Il monoblocco non esiste più. Non è agile. Quello che si è costruito non si può aggregare, non si può distribuire valore sostenibile, nè sopravvivere a lungo.

- Self Service e Partecipazione. Incoraggiare questa visione permette di cogliere nuovi valori nelle vostre applicazioni di web 2.0 24 ore su 24. Esempi: tagging, ranking, trackback e reputazioni.

- Decentralizzazione Radicale. Le singole fonti di funzioni sono singole fonti di fallimento ed oggi sono inaccettabili. Non forniscono nè la distribuzione nè il ritrovamento di contenuti di valore significativo.

- Comportamento Emergente. Le funzioni del web 2.0 possono essere riutilizzate, remixate, aggregate, ricercate ed il valore che ne risulta può essere nuovamente reintegrato nella vostra applicazione.

Il web 2.0 prospera su di un'altra bellissima tecnologia di nome RSS. Come molti di voi sanno, gli RSS permettono agli utenti di ottenere aggiornamenti automatici non appena un sito cambia, anziché controllarlo ogni volta per avere le ultime informazioni. Basta semplicemente iscriversi al feed RSS del sito e non appena il contenuto di tale sito cambia, viene automaticamente inviato al vostro lettore o aggregatore di RSS.

Tramite gli RSS, il Web 2.0 inserisce il turbo e viene ampiamente usato per ricercare, filtrare e remixare le notizie, gli articoli ed altri tipi di contenuto in nuovi oggetti di informazione. E' proprio nel remixare, nella selezione competente e nella giustapposizione del contenuto e delle informazioni esistenti che risiede il grande potenziale di web 2.0.

Qui c'è, ad esempio, il nostro aggregatore di notizie RSS del nuovo web 2.0, potenziato con Ajax e sviluppato dalla società Olandese BackBase.

Il potere delle open API fornisce alla rivoluzione del web 2.0 l'accesso ad ampi database informativi proprietari che ancora una volta possono essere utilizzati per creare nuovi mix e combinazioni che altrimenti non sarebbero possibili.

Amazon, Google, Yahoo, eBay, Skype, e molti altre società del web (persino Microsoft si sta muovendo in questa direzione) hanno tutte open API che permettono agli sviluppatori di inventare e creare nuove applicazioni che migliorano i dati e le informazioni preesistenti.

In sostanza, con il Web 2.0, il web diventa di per sé una piattaforma di sviluppo.

""Per le persone che lavorano in azienda, il web è una piattaforma per gli affari. Per chi si occupa di marketing, il web è una piattaforma per la comunicazione. Per i giornalisti il web è una piattaforma per i nuovi media. Per i tecnici, il web è una piattaforma di sviluppo software e così via."

Fonte: Read/Write Web - Richard MacManus

Alcuni grandi esempi di web 2.0 includono Andale.com, un sito che analizza le informazioni di vendita da eBay e le fornisce agli utenti, così essi possono trarre maggior vantaggio dal sito di aste. Un altro è HousingMaps.com, un sito creato da Craigslist.org e Google Maps, ma non affiliato ufficialmente a nessuno dei due. HousingMaps combina gli annunci immobiliari di Craigslist con l'abilità di Google Maps di vedere velocemente un'immagine satellitare dell'indirizzo esatto.

Tutte queste applicazioni web hanno creato nuovi servizi costruiti sulle informazioni esistenti, sui dati ed i servizi e riutilizzano quelle informazioni in modi non previsti dal loro ideatore originario.

Questo mix rivoluzionario crea tante nuove opportunità di lavoro sia per gli ideatori che per i consumatori, rendendo possibile la creazione di molti servizi nuovi, utili ed innovativi.

Ecco una mini-guida sugli esempi pratici più interessanti di web 2.0. Da oggi in poi, questa guida sarà un magazzino che raccoglierà i migliori e più interessanti esempi di Web 2.0., con aggiornamenti ed aggiunte settimanali. Se state cercando una mostra dei migliori esempi delle applicazioni e dei servizi di Web 2.0, siete nel posto giusto. (per favore, inviate qualsiasi cosa pensate possa essere inclusa e che io ho dimenticato).


  • Robin Good's News Channels

    Robin_Good_News_Channels.jpg

    http://www.masternewmedia.org/newschannels/
    La mia ultima funzione di Web 2.0, Robin Good's News Channels, è ora operativa. Si tratta di un insieme, potenziato con Ajax, di tutte le ultime notizie di MasterNewMedia, Kolabora, Masterviews e The Weblog Project, questo sito fornisce tutte le notizie dai siti di Robin Good che si possono vedere simultaneamente da un unico sito che si aggiorna non appena i nuovi articoli vengono pubblicati. La pagina è costruita usando la tecnologia di BackBase e mostra davvero la potenza del web 2.0.

    Per mezzo di un'interfaccia particolarmente delicata, la pagina appare attraente, è veloce e si aggiorna in tempo reale senza refresh. Si adatta alle esigenze degli utenti, permette di scegliere quali siti di Robin Good volete vedere e rende accessibili gli articoli sulla pagina o in finestre separate (corredate da pulsanti per stampare, inviare email, navigazione in avanti ed all'indietro). Una potente funzione per la ricerca è inclusa ed abilita gli utenti a cercare tutti i feed in una volta e a salvare qualsiasi ricerca come feed RSS.

    Questa nuova pagina integra inoltre una funzione di email, di stampa, un archivio completo di tutti gli articoli pubblicati da Robin Good e gli aggiornamenti in tempo reale dei feed individuali. Non c'è davvero modo migliore per ottenere tutto il contenuto di Robin Good in una volta ed in un unico posto.

    Inoltre, i lettori possono creare feed personalizzati sulle loro parole chiave e ripubblicare il contenuto ed i titoli sui loro siti e blog senza bisogno di chiedere ulteriori permessi (l'unica cosa richiesta sono i credit).

    Per saperne di più sull'aggregatore di notizie Robin Good News Channel cliccate qui.



  • HousingMaps.com

    HousingMaps_screen_shot_213.gif

    http://www.housingmaps.com
    Un'applicazione davvero emozionante, HousingMaps.com è un grande indicatore del potenziale dell'universo di web 2.0, dove i siti esistenti ed i software possono essere facilmente manipolati o intrecciati per fornire un nuovo servizio che non sarebbe possibile con i siti originali.

    La bellezza di questo servizio sta nella sua pura semplicità: l'ideatore Paul Rademacher ha preso la potenza di Google Maps e l'ha incrociata con gli annunci immobiliari di Craigslist per fare un sito in cui i potenziali acquirenti possono vedere immagini satellitari delle proprietà in vendita. Permette agli utenti di vedere l'esatta posizione della proprietà e contemporaneamente vedere informazioni sulla proprietà stessa.

    Il sito fornisce un servizio unico ed utile ed è costruito quasi senza sforzo ed investimento e dimostra cosa si può fare con il web 2.0 quando le API possono interagire senza intoppi.

    Leggete qui per saperne di più su Housing Maps.




  • Meebo

    meebo.gif

    http://www2.meebo.com/
    Uno strumento basato su Ajax per utilizzare contemporaneamente più servizi di instant messaging, Meebo abilita gli utenti ad usare AIM, MSN, Yahoo ed altri servizi di instant messaging in una sola schermata, con un'unica lista di amici. Il sito permette agli utenti di semplificare la loro esperienza con l'IM in una piattaforma, eliminando il fastidio di dover usare più programmi in una volta.

    Ancora nella sua fase iniziale, attualmente Meebo soffre di problemi di prestazioni lente, ma gli ideatori del sito promettono di correggere tutti gli errori. Una volta fatto, questo sarà un uso conveniente, popolare ed utile delle API.




  • DropCash
    dropcash.gif

    http://www.dropcash.com/
    DropCash è un sito per organizzare e monitorare una campagna di beneficenza e rende possibile promuovere una raccolta di fondi, monitorarla, "bloggarla" e mostrare i suoi progressi.

    Creato con l'API di PayPal, utilizza il sistema di verifica Typekey ed è anche disponibile la funzione DropCash Parser, che permette agli utenti di personalizzare la loro pagina per la visualizzazione della campagna di raccolta fondi.

    E' uno strumento utile per le associazioni di beneficenza (come per la raccolta dell'Uragano Katrina), ma anche per gli sviluppatori di software come questo sviluppatore che può usare il sito per pagare il lavoro.

    DropCash ha anche implicazioni in altre industrie. Infatti, ogni campo che ha a che fare con la proprietà intellettuale facilmente riproducibile (come film, televisione, musica o software) in questo modo possono assicurare un pagamento sufficiente per i loro lavori.

    Ad esempio, i produttori di un film potrebbero specificare una cifra prima di fare uscire il film e non farlo uscire fino a che la campagna di raccolta fondi non sia conclusa. In questo modo, gli studi perderebbero meno rispetto alla pirateria, in quanto il film sarebbe parzialmente pagato e non importerebbe se fosse copiato attraverso la rete o venduto di contrabbando per strada. Questa idea potrebbe aiutare a risolvere alcuni dei problemi che stanno affrontando la TV e l'industria cinematografica e potrebbe facilitare il percorso per la futura televisione online.



  • Google Suggest

    Google_suggest_221.gif
    Un grande esempio di un'applicazione per il browser è Google Suggest, un'applicazione (ancora in versione beta) che completa il campo di ricerca di Google con suggerimenti di ricerche simili. Vuole rendere più facile e più conveniente la ricerca suggerendo argomenti che potrebbero risultare utili per gli utenti.

    Ma in questa applicazione apparentemente semplice c'è di più. E' un ottimo esempio dell'uso di Ajax all'interno del browser, in quanto porta nuove informazioni senza dovere aggiornare la pagina e rendendone più facile l'accesso. La tecnologia è affascinante anche perché i suggerimenti del testo reagiscono in fretta a ciò che digita l'utente, alterandosi costantemente con le parole che si formano sullo schermo. Sebbene questo sia stato possibile per anni con le applicazioni per il desktop, Google Suggest mostra l'abilità di auto-completamento attraverso le tecnologie del web 2.0.

    E' uno strumento utile anche per chi si occupa di marketing e per i blogger, in quanto fornisce un riferimento per determinare quali frasi hanno la più alta popolarità relativa, permettendo a chi si occupa di marketing di creare su misura i loro titoli in base a quelle parole chiave.

    Per saperne di più su Google Suggest leggete qui.



  • Web 2.0 Mashup Matrix

    Mashup_matrix.gif

    http://www.programmableweb.com/matrix#
    Mashup Matrix mostra il mashup (remix di contenuti e servizi) esistente che potenzia l'accesso alle possibilità fornite da 89 servizi web con open API. Si tratta di un'applicazione web costruita tramite la combinazione creativa di dati presi da fonti diverse. A volte questi mashup usano API, altre volte gli RSS, l'XML, o l'HTML, o i dati "interni" che di solito non sono accessibili al pubblico. L'etimologia della parola mashup deriva dall'uso della comunità musicale dei DJ ed indica due o più canzoni mixate in una singola traccia.

    Per saperne di più su Web 2.0 Mashup Matrix leggete qui.

Continua.

 
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

4236
 

 

Risorse Consigliate

 

 

I Toolkit di Robin


 









 

 

 

 

  • RSS Feed

          Mail
    Nome:
    Email:
     



     
     

     

    Web Analytics