MasterNewMedia Italia
Scopri i migliori tool per comunicare,
collaborare e fare marketing
   
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


24 dicembre 2007

Come Scrivere Titoli Efficaci Per I Tuoi Articoli: Video Guida SEO - SEM Per Principianti

Scrivere titoli giusti per gli articoli che pubblichi sul tuo blog è la seconda cosa più importante che hai bisogno di imparare e mettere in pratica per ottenere una buona visibilità sui motori di ricerca. Nonostante le tonnellate di articoli scritti sull'argomento e la apparente facilità con la quale formulare e scrivere titoli giusti per i tuoi post, continuo a vedere che la maggioranza di blogger,online publisher, esperti di SEO e persino siti molto famosi, quando si tratta di creare un titolo, continuano a mancare il bersaglio. Perché?

RobinGood-seo-sem-beginners-guide.jpg

Bisogna che ti rendi conto di cos'è in realtà Internet, una gigantesca biblioteca nella quale, se devi andare a cercare qualche informazione, non te ne vai in giro qua e là finché non hai incontrato per caso ciò che ti interessa. Al contrario, quello che fai è rivolgerti a un bibliotecario molto efficiente e sempre in grado di darti ciò che cerchi: il suo nome è Google, Yahoo, MSN o Ask.

Se le persone se ne andassero gironzolando per il web alla ricerca di informazioni interessanti, come avviene quando leggi un quotidiano e sfogli le pagine in cerca di qualcosa che non sai neanche tu, allora si che sarebbe una buona tattica quella di creare titoli ad effetto che colpiscano il lettore. In quel caso, quando pensi a creare un titolo, devi mettere in gioco ironia, doppi sensi e arguzia nello scegliere le parole, per fare in modo che chi legge venga incuriosito dal titolo e legga l'articolo. Ma se si tratta invece di creare titoli che possano aiutare un bibliotecario a capire al volo di cosa trattano i libri appena arrivati e di classificarli dividendoli negli scaffali, sei sicuro che adotteresti la stessa strategia per creare i tuoi titoli?

Quello che voglio dire è che i motori di ricerca sul web hanno bisogni di classificare tutte le informazioni che si trovano sul web (pagine, siti e blog) in modo da riuscire a dare buoni risultati, relazionati alle ricerche che fanno le persone.

I motori di ricerca non sono in grado di comprendere i titoli ironici, arguti, a doppio senso o a effetto: per questo li odiano.

Questo è un mio video che, senza pretese, vorrebbe spiegarti l'importanza di creare titoli giusti per i tuoi articoli e tutti i contenuti che pubblichi online:

 

 

How To Write Great Titles

La seconda cosa fondamentale, dopo aver fatto in modo che il nome del tuo sito sia composto dalle parole chiave che identificano gli argomenti di cui ti occupi, è imparare a scrivere i titoli dei tuoi post in modo che sia facile classificarli in quella gigantesca biblioteca che è Internet.

I motori di ricerca si comportano proprio come bibliotecari e devono classificare le informazioni che stanno lì fuori.

Ma se i tuoi articoli hanno dei titoli che non consentono a questi bibliotecari di capire esattamente i che cosa stai parlando, allora saranno costretti a leggere tutto il contenuto della tua pagina, dove troveranno varie cose diverse tra loro e dal momento che non parli solo di un argomento, non sarà facile riuscire a capire di cosa tratti sulle tue pagine

Così, quando le persone usano i motori di ricerca, le tue pagine non usciranno tra i primi risultati, bensì in fondo, per questa e altre ragioni.

Una di queste è che i titoli dei tuoi post, dei tuoi articoli e delle tue notizie devono essere chiari.

Devi dire chiaramente di che cosa parla ciò che hai scritto.

Si capisce dal titolo?

Se vuoi che i tuoi articoli e il tuo blog appaiano tra i risultati dei principali motori di ricerca (ti consiglio di curare questo aspetto) per ricever così un sacco di visitatori, è meglio che ti impegni a trovare le keyword giuste, quando "trovare keyword giuste" non significa fare il furbo e imbrogliare i tuoi visitatori inserendo artificialmente nel testo e nei titoli le parole che sono più cercate, indipendentemente da ciò di cui tratti, sono par attirare traffico.

Le keyword giuste sono quelle che esprimono sinteticamente, e in modo che tutti lo possano capire, di che cosa parli nel tuo blog o nel tuo articolo.

Se fai questo, vedrai buoni risultati sul web.




Fondamenti di Logica e Strategia per i Titoli sul Web

I principali motori di ricerca si aspettano che i titoli dei post del tuo blog o dei tuoi articoli siano scritti in modo chiaro e inequivocabile in modo da poterli classificare proprio come si fa, nelle biblioteche, con le schede di catalogo: si scrivono informazioni chiare sull'argomento specifico trattato in ciascun libro.

Se riuscirai a fare questo anche tu, per Google, con ognuno dei tuoi articoli...sei a cavallo.

E' incredibile quante poche persone riescano a fare ciò. Anche se è difficile da credere, l'unica ragione è che molti non hanno ancora capito pienamente come funziona il web e continuano a creare titoli con un approccio giornalistico o con le tecniche della stampa tradizionale. A meno che non si formi specificamente sulla scrittura per il web, è difficile che una persona ci arrivi da sola.

Persino nella mia redazione virtuale, nella quale lavorano persone di talento e con grandi qualità, un buon livello culturale, anni di università alle spalle, dopo mesi di allenamento e di osservazione di come si mettono in pratica le regole delle quali ho parlato sopra, continuano ad avere difficoltà nel creare titoli che seguano questa logica "classificatoria". Non sto dicendo che sono stupidi, per niente, è solo che se se non dimentichi tutto quello che hai imparato e tutto ciò che hai sempre pensato finora, sarà più difficile di quanto credi mettere in pratica questa nuova logica.

Non solo, uno deve avere l'intelligenza e la perspicacia per cogliere qual è il vero tema dell'articolo che deve titolare (questa operazione che molti credono essere la più facile è invece la più difficile), ma deve capire anche quali parole userebbe una persona qualunque e un potenziale lettore per cercare sul web un articolo come quello per il quale devi inventare il titolo.

Quali parole userebbe un lettore per trovare il tuo articolo su uno dei principali motori di ricerca?

Esempio: hai appena scritto un articolo su un nuoco servizio web chiamato MoneyTube, che permette a chi vuole di vendere i suoi video online.

Se gli dai un titolo tipo:"Moneytube lancia un nuovo servizio per video publisher" vuol dire che hai completamente mancato il bersaglio e ignorato la logica di Internet, che funziona come un sistema di classificazione in cui è la rilevanza delle parole che usi il modo per farti leggere dalle persone che, nelle loro ricerche sule web, utilizzano quelle parole.

Per classificare un articolo devi chiederti qual è il vero tema dell'articolo, che nel caso specifico potrebbe essere "monetizzazione video" o "vendere video online". Ponendoti queste domande seriamente, potrai trovare 2 o 3 parole chiave che classificano il tuo articolo, che saranno poi le stesse che le persone cercherebbero sul web per trovare un articolo proprio come il tuo.

In questo caso il titolo diventerebbe: "Vendere video online: Moneytube offre l'opportunità di monetizzare video agli online publisher". In questo modo hai dato delle informazioni utili ai "bibliotecari" del web, che quando una persona cercherà una delle tue parole chiave, gli mostreranno il tuo articolo.

Sembra semplice, ma non lo è.

E' per questo che se imparerai a fare queste cose avrai davvero una marcia in più rispetto agli altri. Per ora questa è un'arte riservata a pochi.

Che si può fare di meglio per farti trovare sul web?




Per Saperne di Più:

Ecco gli altri video del Tutorial a Search Engine Marketing e Search Engine Optimization per principianti:

 

Scritto da per MasterNewMedia.
 
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

8379
 



 

Risorse Consigliate

 

 

I Toolkit di Robin


 









 

 

 

 

  • RSS Feed

          Mail
    Nome:
    Email:
     



     
     

     

    Web Analytics