Sicurezza PC: Eliminare I Virus Con La Tecnologia Time-Sharing
MasterNewMedia Italia
Scopri i migliori tool per comunicare,
collaborare e fare marketing
   
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


10 gennaio 2006

Sicurezza PC: Eliminare I Virus Con La Tecnologia Time-Sharing

C'è una news che trovi raramente sul tuo quotidiano e addirittura su Internet: una discussione sul perchè esattamente i virus e worm possono infettare il tuo computer, quanto tutto questo ferisca il business e la produttività personale, e che cosa dovrebbe essere fatto per continuare ad usare il computer senza paura.

biohazard_sign_by_badboo_350.jpg
Photo credit: Carsten Reisinger

L'ultima minaccia è in questo articolo, e potrebbe essere piuttosto grande: Windows PCs Face 'Huge' Virus Threat, presente sul sito del Financial Times. Attualmente qualsiasi immagine potrebbe essere un'immagine pericolosa in grado di danneggiare il tuo computer una volta visualizzata.

Ma allora abbiamo bisogno di andare a fondo rispetto alla sorgente di questa piaga per capire se sia in noi stessi o nei nostri computer.

 

PC_virus_threat_350o.jpg

Dobbiamo iniziare a guardare sia dentro noi stessi perchè il problema continua da molto tempo, sia nei nostri computer perchè è qui che trova la sua espressione: l'architettura che permette ad un bambino in Asia di inserire un programma nel tuo computer senza che tu lo voglia e senza che tu lo possa controllare.

Immagina per un momento di vivere in un altro pianeta.

Il tuo computer non potrebbe mai essere infettato da virus, worm o trojan. La tua mamma, zio, o nonnna possono semplicemente comprare un PC al negozio MarsUSA, portarlo a casa, mandarti una mail interplanetaria, controllare che tempo fa sulla terra e ascoltare un pò di musica di Marte.

Bene, la tua nonna sulla Terra, potrebbe fare la stessa cosa, a meno che Microsoft/Intel non le forniscano la stessa tecnologia che abbiamo in questo pianeta dal 1980. In questi giorni, i computer time-sharing ( Il time-sharing, letteralmente "divisione di tempo", è un approccio all'uso interattivo dei computer in cui un singolo computer viene utilizzato contemporaneamente da più utenti, ciascuno con un proprio terminale. La CPU del computer centrale viene utilizzata per rispondere alle richieste dei singoli utenti, passando rapidamente da uno all'altro e dando l'impressione che ognuno abbia a disposizione il computer centrale interamente per sé) possono avere fino a 600 utenti simultanei.

Sicuramente Ford non potrebbe mai accedere ai dati usati nello spazio da General Motors o Chrysler. Se ciò accadesse, i venditori di time-sharing potrebbero uscire dal business.

Questi prosperano perchè usano hardware e software che permettono ad un programma di funzionare solo nel loro spazio.

Ma allora chiedi a te stesso Terrestre, perchè alcuni codici che arrivano sul tuo computer hanno completo accesso alla memoria e all'hard disk ?

Il motivo è perchè, qualsiasi codice, che sia un programma valido o un malware può leggere e scrivere dovunque desideri.

Può scrivere all'interno delle directory e sistema Windows e quindi leggere tutti i tuoi indirizzi in Outlook.

Ora facciamo un passo indietro alla tecnologia time-sharing.

Qualsiasi programma che prova ad accedere alla memoria fuori del suo spazio, o leggere o scrivere sull' hard disk non ottiene il permesso ma solo un messaggio di errore.

Se questa architettura fosse usata sui PC un virus che arrivasse sul tuo computer potrebbe essere in grado di attivarsi ma di non fare assolutamente niente al PC.

Sui mainframe, la scrittura su disco avviene in questo modo:(per computer GE/Honeywell/NEC):


  • Il programma presenta i suoi dati in una zona buffer che è stata richiesta precedentemente.
  • Poi fa un MME (Master Mode Entry) indicando che vuole scrivere quei dati da qualche parte.
  • Se è o.k. per far questo, il sistema operativo prende i dati e scrive

Il programma non può scrivere niente; non ci sono istruzioni che possano far eseguire la scrittura. Non importa quello che è in grado di fare un bambino koreano perchè non ci sono modi di scrivere all'infuori dello spazio permesso.

E lo stesso vale per la la scrittura e la lettura sulla memoria.

Nel tuo PC invece , va qualsiasi cosa, e con il passare del tempo l'area di sistema Windows viene riempita di tutto.

Nessun programma dovrebbe avere accesso all'area del tuo sistema operativo: il sistema dovrebbe rimanere puro come il giorno in cui è stato installato e se avesse bisogno di essere sostituito basterebbe chiedere a tutti i programmi attivi di andare in pausa per un paio di secondi, in modo da caricare la nuova versione del sistema.

E allora come fare ? Dovremmo gettare via tutte le nostre applicazioni Windows per evolvere a questo tipo di sistema ?

Se fosse possibile, ne sarei molto felice.

Ma con la velocità dei processori di oggi, le applicazioni correnti potrebbero funzionare in un emulatore. Forse Windows, come lo conosciamo potrebbe essere solo un'applicazione all'interno di un nuovo sistema operativo.

Gli scrittori di virus si stanno facendo sempre più intelligenti al contrario di Windows che continua a mostrare nuovi buchi regolarmente.

Ora puoi prendere virus solo guardando un'immagine. E' pazzesco.

Se il business potesse mettere Microsoft/Intel in allerta, ci sarebbero sicuramente dei risultati.

Fino a quando dovremmo sopportare questo stato di cose ?

E' un problema grave per la produttività individuale e delle aziende e allora perchè non usare una tecnologia già disponibile e farla finita con questa piaga di virus ?

Ma forse questa è una cosa che non vedrai mai discutere.



Articolo originale intitolato:
"Windows PCs face 'huge' virus threat" -- but why do we put up with this?"
pubblicato da Larry Geller il 3 Gennaio 2006.

 
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

4880
 




 

I Toolkit di Robin


 









 

 

 

 

  • RSS Feed

          Mail
    Nome:
    Email:
     



     
     

     

    Web Analytics