MasterNewMedia Italia
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


25 marzo 2009

Usare E Diffondere Widget Senza Problemi Legali O Di Copyright

Vuoi usare widget sul tuo blog o sito web ma ti chiedi se potresti avere problemi legali? Hai creato un widget e vuoi distribuirlo sul Web con un copyright che tuteli la tua proprietà intellettuale? In questo articolo troverai una serie di consigli per creare, diffondere e usare widget senza problemi legali.

widget_by-c-j-sorg_size-450px_95799897_db14f7294d_o.jpg
Photo credit: C. J. Sorg

Se sai cosa sono i widget e hai provato a usare widget sul tuo blog avrai sicuramente visto che sono una risorsa preziosa per aggiungere contenuti e funzionalità al tuo blog senza essere un esperto di programmazione: per usare un widget bastano pochi click.

Anche se usare widget è un gioco da ragazzi, ci sono degli aspetti legali e di copyright da considerare quando usi un widget sul tuo blog. Se fai attenzione al copyright e alle condizioni di utilizzo dei widget eviterai di avere problemi legali o di dover rimuovere i widget dal tuo blog perché hai volontariamente violato le condizioni d'uso fissate da chi ha creato il widget.

Se sai creare widget e vuoi fare di questo un'opportunità di guadagno online dovrai anche pensare che tipo di copyright vuoi usare per i widgat che vuoi diffondere e a quali condizioni d'uso gli altri potranno utilizzare i tuoi widget.

Stefano Bendandi, esperto di Internet e di aspetti legali del Web mi ha mandato alcuni consigli per usare e diffondere widget senza problemi legali o di copyright. In particolare troverai consigli su come:

  • Usare widget creati da altri;

  • Diffondere widget tramite archivi e directory;

  • Pubblicare widget creati da te.

Ecco i dettagli:

(Introduzione di Giulio Gaudiano)

 




I Widgets: Protezione, Presupposti e Condizioni Legali di Utilizzo e Distribuzione

di Stefano Bendandi



Un widget è un componente software che fornisce determinate funzionalità ed è utilizzato all'interno di un'altra applicazione o ambiente mediante una interfaccia grafica utente (GUI).

I widgets possono essere sviluppati per il web oppure per gli ambienti desktop: i primi sono plugin da incorporare all'interno di pagine web (siti, blog, piattaforme sociali), attraverso i quali si caricano contenuti esterni (video, musica, news, immagini) oppure si utilizzano interfacce applicative (API) nell'ambito di un processo di aggregazione (mashup). I secondi, invece, si trovano soprattutto all'interno di software di sistema (es. dashboard di MacOS X, gadgets di Vista) od applicativo (es. i widget di Opera).

Soprattutto nel primo caso, abbiamo a che fare con componenti che sull'onda del Web 2.0 stanno conquistando una crescente popolarità, anche grazie al fatto che forniscono un valore aggiunto ai contenuti online ed accrescono l'esperienza degli utenti.

Ma dal punto di vista legale, di quale tutela possono beneficiare?

Dato che nella maggior parte dei casi stiamo parlando di software, cioé di un'opera dell'ingegno, i widget possono usufruire della particolare protezione che la legge accorda alla proprietà intellettuale.

Se crei un widget hai il diritto esclusivo di sfruttarlo anche economicamente nel modo che ritieni più opportuno, compreso quello di stabilire come esso debba essere distribuito, utilizzato da altri, ecc...




Usare Widget Creati da Altri

usare-widget_250px.jpg

Come devi comportarti se vuoi incorporare all'interno di un tuo sito o blog widget di terze parti? E se intendi ridistribuire queste componenti attraverso le risorse di cui disponi sul Web?

In entrambi i casi devi, innanzitutto, accertare se disponi dell'autorizzazione da parte del titolare dei diritti ed, in mancanza, richiederla.

Tieni presente che a volte l'autorizzazione viene concessa sotto forma di licenza o è subordinata al rispetto di determinate condizioni, perciò devi anche verificare che questi termini o condizioni non siano violati attraverso l'uso che intendi fare dei widget.




Creare Archivi e Directory di Widget

archivi-di-widget_250px.jpg

Come gestire un archivio di widgets online?

Supponiamo che tu voglia creare un servizio web che, in modo gratuito, pubblica ed offre in download widgets di terzi, invitando chiunque sia interessato a contribuire con l'upload delle proprie creazioni.

In questa ipotesi la prima cautela è quella di predisporre delle "condizioni di utilizzo", vincolando l'accesso, da parte di chiunque, alla loro accettazione.

L'obiettivo finale è quello di regolamentare con un accordo i vari aspetti del servizio ma un insieme, diciamo minimo, di questioni può riguardare:

  • Verifica dell'identità: prima di permettere l'upload richiedi una registrazione (e rispetta le norme sul trattamento dei dati personali, se applicabili);

  • Rispetto della proprietà intellettuale: chi decide di contribuire deve fornire la garanzia di essere il titolare dei diritti sulle proprie creazioni, o sui contenuti cui queste accedono, e di non violare alcuna disposizione di legge o contrattuale;

  • Diritti dell'autore: specifica che, con l'accettazione delle condizioni, il titolare concede liberamente i diritti sulle proprie opere necessari per consentire il legittimo funzionamento del servizio nei suo vari aspetti (es. archiviazione, pubblicazione, download, utilizzo e distribuzione dei widget);

  • Protezione della privacy: richiedi la garanzia che i componenti non siano progettati ed utilizzati per acquisire e trattare dati personali degli utenti;

  • Diritto di accettazione: precisa che la pubblicazione online è subordinata ad una accettazione espressa;

  • Limitazioni di contenuto: vieta la condivisione di componenti che offendono od infastidiscono gli utilizzatori finali o contengono link a materiale offensivo (contenuti razzisti, discriminatori, pedo/pornografia, spyware, malware, ecc...);

  • Limitazioni di responsabilità: escludi la garanzia di idoneità ad usi specifici e di buon funzionamento, precisando di non essere responsabile delle conseguenze derivanti dall'utilizzo dei widget;

  • Limitazioni d'uso, disponibilità e cessazione del servizio: vieta qualsiasi modalità di utilizzo non conforme alle condizioni previste o che degrada e mette a repentaglio il funzionamento del servizio, specificando che esso viene erogato senza alcuna garanzia di continuità e che può cessare in qualsiasi momento a tua discrezione;

  • Violazione dei termini di utilizzo: indica le conseguenze derivanti da un eventuale violazione delle condizioni di utilizzo (diffida, sospensione o disattivazione del servizio, denuncia presso le autorità competenti, riserva di azioni giudiziare per danni, ecc...);

  • Modifica delle condizioni: riservati il diritto di modificare le condizioni d'uso del servizio dandone notizia agli utenti anche attraverso la pubblicazione su Internet.




Diffondere i Tuoi Widget

distribuire-widget_250px.jpg

Se vuoi diffondere widget creati da te su Internet, mediante un sito o un blog personale, quali precauzioni puoi prendere per salvaguardare i tuoi diritti ?

Devi preparare un accordo di licenza (EULA) per gli utenti finali per regolamentare questi aspetti:

  • Registrazione: chiedi a chi intende utilizzare i tuoi componenti di registrarsi (sempre rispettando le disposizioni vigenti in materia di protezione dei dati personali, se applicabili);

  • Diritti d'autore: puoi pensare di concedere il diritto non esclusivo e non trasferibile di scaricare (download), installare ed utilizzare i tuoi widget per il solo uso personale e non commerciale, a condizione di prevedere e mantenere inalterate le indicazioni sulla paternità dell'opera;

  • Distribuzione: puoi o meno concedere agli utenti il diritto di ridistribuire i tuoi componenti specificandone le condizioni;

  • Divieto di modifiche: puoi vietare ogni modifica del codice e delle funzionalità dei tuoi widgets;

  • Limitazioni d'uso: vieta in modo assoluto l'inclusione o l'associazione dei widgets con siti od altre risorse web che possono causarti imbarazzo od offesa;

  • Garanzie: puoi voler escludere ogni garanzia di idoneità per usi specifici e di buon funzionamento dei componenti avvertendo che essi sono offerti "as-is";

  • Limitazioni di responsabilità: puoi escludere la tua responsabilità nel caso di danni derivanti dall'uso dei componenti;

  • Violazione dell'accordo: specifica quali sono le azioni che intendi intraprendere nel caso di violazione dei termini della licenza;

  • Limitazioni d'uso, disponibilità e cessazione del servizio: vieta qualsiasi modalità di utilizzo non conforme alle condizioni previste o che degrada e mette a repentaglio il funzionamento del servizio, specificando che esso viene erogato senza alcuna garanzia di continuità e che può cessare in qualsiasi momento a tua discrezione;

  • Modifica delle condizioni: riservati il diritto di modificare i termini della licenza dandone notizia agli utenti anche attraverso la pubblicazione su Internet.




Informazioni sull'Autore

stefano-bendandi_size150.jpg

Stefano Bendandi è avvocato e consulente, autore di libri ed articoli, e si occupa a livello professionale di nuove tecnologie, sicurezza e privacy da diversi anni. Oltre al suo sito (http://www.stefanobendandi.com) puoi visitare il suo blog su "IT & Dintorni" (http://stefanobendandi.blogspot.com) dove cura approfondimenti in materia di nuove tecnologie, diritto e cultura digitale.




Photo credits
Usare Widget Creati da Altri: Jesse Courtemanche
Creare Archivi e Directory di Widget: Carina
Diffondere i Tuoi Widget: Danny Williams

 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

14736
 




 

Web Analytics