MasterNewMedia Italia
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


13 agosto 2007

Online Video: Guida Alla Tecnologia, Ed Alla Produzione E Pubblicazione Video Online – Tecnologie, Tendenze E Formazione – Parte 3

In questa terza parte della nostra guida al Publishing, Produzione e Tecnologie relative al Video Online, la luce dei riflettori è sulle infrastrutture tecnologiche e sulle differenze principali tra la televisione online e la IPTV, sulle questioni delicate della neutralità della rete, nonché su come P2P e RSS saranno sicuramente i componenti fondamentali della futura Net Tv.

video-lens_id313150_size480numero3buono.jpg
Foto credit: Ophelia Cherry

In questa rassegna sono presenti anche gli articoli migliori su questi argomenti pubblicati da Master New Media, riguardo a:

a) le mie passate previsioni sui trend tecnologici, delle tecnologie video e di quelle relative ai nuovi media,

b) una panoramica valida ed esaustiva delle tecnologie educative che ti aiuterà ad utilizzare al meglio il video insieme ad un'analisi del ruolo che il video potrà giocare nel futuro dell'educazione.

L'obiettivo di questa guida è quello di semplificarti la vita; potrai così familiarizzare con alcune di queste tecnologie e iniziare ad imparare grazie ad una selezione da noi effettuata in cui potrai trovare il meglio delle nostre ricerche passate ben organizzato in un elenco ragionato, conciso e di facile lettura.

In sintesi, questo è quello che troverai in questa parte della guida:

  • Infrastrutture e Tecnologie Video
  • Tendenze del Video
  • Uso del Video nella Didattica

Usa liberamente la sezione dei commenti che trovi in fondo a questa guida per aggiungere i tuoi suggerimenti e link ad altri articoli e risorse rilevanti che non abbiamo menzionato qui; il tuo contributo è vitale per completare le nostre risorse.

 




Infrastrutture E Tecnologie Video

Alice Home TV: La Nuova Offerta Home TV Rivela La Strategia IPTV di Telecom - Addio Net Neutrality

iptv-diagram_stb_5002.jpg

In questo articolo parlo della mia personale esperienza molto negativa relativa all'installazione presso la mia abitazione di una linea Internet a banda larga comprensiva di IPTV, per evitare a tutti voi non solo le stesse frustrazioni e perdite di tempo e denaro, ma altresì per sottolineare come ciò che può essere percepito come un upgrade dell'offerta di connettività, altro non è che un attacco alla neutralità della rete, così come il vostro consenso ufficiale ad installare un sistema esclusivo IPTV. Non mi credi? Continua a leggere.

Gennaio 2007



IPTV vs. Internet Television: Le differenze Fondamentali

eye_on_screen_by_errans_350o2.jpg

Che differenza c'è tra IPTV, la TV basata su protocolli internet proprietari sostenuta da tutte le compagnie di telefonia e dai grandi gruppi dei media (inclusa Microsoft), e la Internet Television dipinta dal fenomeno della Long Tail, Ourmedia, The Internet Archive, Brightcove, e la disponibilità di opportunità di nuove e divertenti tecnologie come le connessioni sempre più veloci, spazio di storage e archiviazione online illimitato, BitTorrent, MPEG4 e gli spettacolari strumenti di produzione di hardware e software a basso costo? Ci sono due forze opposte e divergenti o sono due aspetti diversi dello stesso fenomeno mediatico mostrato in modi diversi? Se poni queste questioni in giro, oggi, poche persone saranno in grado di rispondere in maniera chiara ed articolata. Persino i dirigenti che lavorano nelle compagnie che sono pronte a lanciare o a finanziare la IPTV non hanno alcuna idea che esista già un modo alternativo di utilizzare abilmente le forze di Internet per la distribuzione commerciale di contenuto video. Molto spesso vedono solo le loro modalità. Perciò, quali sono le differenze fondamentali tra questi due approcci radicalmente diversi nella distribuzione di contenuto video e quali sono le questioni correlate che li rendono così importanti, invece, ai nostri occhi?

Giugno 2005



La Internet Television E' Una Piattaforma Aperta: Jeremy Allaire

Jeremy_Allaire_170bl_o.jpg

L'ex CTO (Chief Technology Officer) nonché primo evangelista delle tecnologie a Macromedia, Jeremy Allaire è colui a cui si deve un ottimo prodotto tecnologico: ColdFusion. Alla Macromedia, Jeremy ha contribuito allo sviluppo della piattaforma Macromedia MX e ha fatto sì che Flash diventasse il pezzo forte della strategia dello sviluppo e degli affari in corso alla Macromedia. Prima di ciò, Jeremy è stato il fondatore ed il primo CTO di Allaire, una società per lo sviluppo di software molto conosciuta fra i webmaster per il suo prodotto HomeSite, un software per la costruzione di siti, società che nel 2001 si è poi fusa con Macromedia. Prima ancora, Jeremy ha contribuito attivamente in molte comunità online ed è stato un attento scrittore ed analista delle tecnologie di Internet e della loro evoluzione. A detta di molti Jeremy Allaire oltre ad essere un profondo tecnologo e futurista è anche un imprenditore di grande talento. Con il suo nuovo nato, Brightcove, vuole diventare uno dei primi player in questa industria emergente della distribuzione dell'online video permettendo una distribuzione di contenuto video commerciale (e non commerciale) efficace e sostenibile sul Web. Ho intervistato Jeremy su molte delle questioni che riguardano sia il futuro della distribuzione del contenuto online che le prospettive e le idee per il suo Brightcove. Questo è quanto mi ha raccontato:

Maggio 2005



P2P+RSS Sono Il Futuro Della TV Broadcasting

network.jpg

Mark Pesce ha recentemente pubblicato un lungo scritto molto forte che anticipa l'uso dei principali servizi di media con le forze emergenti ed irrefrenabili dei network di distribuzione del P2P, della RSS syndication, e delle tecnologie per la trasmissione a basso costo. Il professor Pesce, ora felicemente emigrato in Australia per coordinare il futuro della AFTRS, la scuola nazionale di cinematografia e televisione, e trasformarla in un'istituzione del ventunesimo secolo, esplora vari scenari nei quali gli utenti di Internet si potranno trovare sulla base dell'attuale conglomerato di grandi broadcasting media mediante l'uso delle reti P2P di file sharing unite al potenziale della moltitudine di trasmettitori AM micro-power.

Ottobre 2004



P2P TV - Come I Produttori Di news Video Indipendenti Bypasseranno I Network Della Mainstream TV Networks

network_id2525971_size1.jpg

In un network televisivo la rete in se stessa è molto sofisticata; al contrario le periferiche finali sono stupide. Il controllo viene esercitato all'interno della rete TV stessa. Su Internet, è vero l'opposto: la rete è stupida mentre l'intelligenza è concentrata negli elementi finali della rete. Oggi è possibile utilizzare un sistema Internet direttamente via laptop per la trasmissione al volo da località remote e la successiva distribuzione su un network televisivo... Ma la cosa più incoraggiante riguardo questo tipo di tecnologie è che può portare a nuove forme distributive che bypassano interamente il broadcasting centralizzato, permettendo così la creazione e la distribuzione di una programmazione video all'interno di un network Peer-to-Peer (P2P). ...I weblog sono un altro esempio di come le persone si stiano spostando dall'essere semplicemente spettatori passivi dei media a produttori attivi. Ora l'etichetta di rich media si può applicare anche ai blog - da quando sono apparsi anche i video blog - e ciò sembra essere una valida alternativa ai network televisivi centralizzati che sta sempre più emergendo.

Luglio 2004




Tendenze del Video

New Media 2007: Previsioni, Anticipazioni E Trend

binoculars_170.jpg

Come sempre, molto di quello che abbiamo potuto vedere nel 2006 è solo una anticipazione di tecnologie ancora più innovative, efficaci ed utili nell'ambito dei nuovi media che appariranno nei prossimi tempi. In queste "previsioni tecnologiche" annuali andrò ad esplorare le aree chiave delle tecnologie dei nuovi media e le tendenze in atto per fornirti uno sguardo d'insieme su quello che ci aspetta nei prossimi 12 mesi. Scritta in particolare per quelli che amano comprendere e vedere i nuovi media e le tecnologie per la comunicazione in una prospettiva di più ampio respiro, questa sintesi esplora quelle aree a cui generalmente dedico maggior copertura ma anche quelle che saranno più importanti per quanti tra voi, come me, vogliono utilizzare le tecnologie e i nuovi media per creare nuove piccole attività di business, che vogliono dar voce al loro desiderio di cambiare e vogliono creare alternative sostenibili ed appassionanti ai tradizionali lavori d'ufficio. Qui, vi elenco 14 nuovi media e le aree di tecnologie web correlate, inclusi i video, e cosa il 2007 riserverà loro. Se sei un editore online, un tecnologo didattico, un piccolo imprenditore o colui che si trova ad affrontare il cambiamento, queste sono le tecnologie che trasformeranno il modo in cui cercare e trovare le informazioni che ti servono, il modo in cui comunichi efficacemente con altri nonchè i mezzi attraverso cui collaborare e creare network con persone che possiedono la tua stessa mentalità che avrai scoperto proprio attraverso questi strumenti.

Dicembre 2006



Online Video E La Televisione Via Internet: I Migliori Servizi Ed I Trend Più Interessanti Del 2006

video_reporter_id522854_size5002.jpg

Online video, Internet television, IPTV e video publishing grassroot indipendente saranno invece i settori dei nuovi media che avanzeranno più rapidamente. Tutti vedranno presto profondi cambiamenti, distruzioni o innovazioni impreviste, oltre che molti altri nuovi ed affascinanti strumenti per il video publishing e opportunità per i contenuti nel 2007.

Gennaio 2006



Video Online: Perchè Il 2006 Sarà L'Anno Del Video

television_set_3502.jpg

Si, il 2006 sarà l'anno del video online. Questo è ciò che ho scritto più di una settimana fa, nel mio tentativo di mettere insieme delle previsioni sul futuro del Web e dei New Media. Il video svolgerà un ruolo determinante e permetterà l'entrata in gioco di attori piccoli ed indipendenti sia nel mercato globale che in quello locale.

Dicembre 2005



La Visione Online Per La Distribuzione E la Produzione Cinematografica Indipendente

independent_filmmaker2.jpg

"In generale, i filmmaker sono stati molto lenti nell'utilizzare efficacemente il web. Il problema principale è che non pensiamo il web come parte integrante del processo di produzione cinematografica. Oggi, un filmmaker deve avere un sito web, un trailer del suo film in formato Quicktime, alcune clip per la stampa, una mailing list, se non addirittura un blog. Le cose devono cambiare." Così dice Eli Chapman, designer e produttore di media partecipativi e di intrattenimento, sul suo blog ChapmanLogic. In un articolo apparso di recente, dal titolo "Modelli Per Un Download Sostenibile Del Cinema", commenta ed espande le sue idee presentate al recente meeting tenutosi presso l'International Institute for Film Financing (IIFF) a San Francisco il 16 Marzo 2005. "Credo che i film debbano essere prodotti tenendo il web - e quindi il suo pubblico- bene in mente. Intendo dire, se l'obiettivo è la vendita del tuo filmato, allora devi farlo con tutti i mezzi, non basta solo girarlo, un film. Quello che devi fare è crearci del rumore attorno, che i fan ne parlino, e poi un buon filmato. Non devi aspettare che il rumore si crei spontaneamente attorno al fatto." Non posso che essere totalmente d'accordo.

Aprile 2005



Il Video-Casting E' la Prossima Rivoluzione? Oltre Il Podcasting

kodak_brownie_8mm_2_by_Roque2.jpg

Come il giorno segue sempre la notte, così il video segue sempre l'audio. La popolarità sempre più crescente del podcasting, sia come canale di distribuzione per chi trasmette solo contenuti audio che come strumento di gestione dei propri 'radio-show' per gli abbonati, porterà inevitabilmente i geek e gli appassionati di tecnologie a passare al video come mezzo ideale per i loro 'podcast'. 'Video-podcasting' non è il nome giusto per questo nuovo fenomeno emergente. I file video non possono essere ancora visti sugli iPod. Almeno, non ancora. 'Video-casting' (per voler dare comunque un nome adatto) riguarda tutto ciò che ruota attorno alla creazione di una produzione video, fino all'inserimento del risultato finale del video-file digitale (mediante inclusione) in un feed RSS, che renda lo stesso feed RSS ricercabile, una volta iscritto ad una directory di feed.

Febbraio 2005




Video Per La Didattica

Impara A Creare, Pubblicare E Promuovere I Tuoi Video Online: Make Internet TV

0makeitv-195.jpg

Il video online è un settore in forte crescita, e sta trasformando il web da un paesaggio statico fatto di parole ed immagini in un intero nuovo mondo di Internet TV. Ma nonostante questo sia il momento giusto per lasciare il tuo segno in questo nuovo ed emozionante campo, a volte è duro comprendere da dove iniziare. Una nuova risorsa completamente gratuita rende le cose davvero semplici, offrendoti una guida passo passo per creare, pubblicare e perfino promuovere il tuo contenuto video online. Make Internet TV è l'ultimo progetto della fondazione no profit Participatory Culture Foundation, creatrice dell'eccellente nonché gratuito Democracy media player. In una serie di tutorial semplici da capire, i componenti della fondazione hanno creato una risorsa davvero utile che ti guiderà attraverso l'intero processo di creazione della tua Internet TV.

Aprile 2007



Guarda I Migliori Video Online E Naviga I Nuovi Canali Della Televisione Via Internet Con StumbleVideo

joy_computer_id486944_size5002.jpg

Hai mai provato a cercare video carini perdendo in rete tantissimo tempo e magari alla fine non trovare nulla di quello che cercavi? Non sei il solo. Nondimeno nel vastissimo repertorio di contenuto video ora accessibile online, cercare qualcosa di qualità in questa infinita video long tail è diventata un'impresa, un'ardua battuta di caccia per chiunque. Vai su Google Video o su YouTube e prova a cercare 5 video che poi saresti orgoglioso di condividere con i tuoi colleghi di lavoro, insegnanti o professori e persino con alcuni amici intellettuali. Non parlo di mostrare loro qualcosa che li faccia ridere o clip pubblicitari. Parlo di cercare e trovare 5 video il cui contenuto sia unico, ottimo e dal quale si possa anche apprendere qualcosa di valido.

Gennaio 2007



Educazione Video: Risorse Gratuite Per Imparare Online - Miniguida

free_video_learning-140.jpg

Il 2006 ha dimostrato di essere l'anno dei video online, e come il medium cresceva di giorno in giorno, così si sviluppavano sempre più risorse online gratuite in molti settori. Ora che le università si sono aperte al concetto di Open Courseware ed i produttori video hanno cominciato a condividere quello che sanno con i loro pari, tutti noi siamo in grado di ottenere un'educazione ed un apprendimento gratuiti in molti settori grazie ai video online. In questa miniguida ho raccolto insieme una lista di video risorse online totalmente gratuite per chiunque desideri apprendere un argomento senza dover pagare per farlo. Il Web 2.0 evolve in un panorama democratico ed i video online rappresentano un elemento fondamentale per la crescita della conoscenza comune. Persino la micro-sfera di contenuti video didattici è molto più grande di quello che può essere riassunto in una singola guida. Ho cercato di inserirvi però quanto di meglio e di più rilevante io abbia trovato tra le risorse utili per migliorare le tue capacità di presentazione e pubblicazione video indipendente.

Dicembre 2006



Can Video Long Tail Boost Learning And Educational Opportunities?

media_overload_by_erikdungan2.jpg

Chiamala Open Source Television, Internet Video, Internet Television o come più ti pare, l'essenza rimane la stessa: una grande quantità di contenuto video accessibile è già disponibile su Internet. Nonostante le maggiori compagnie telefoniche facciano una pubblicità spudorata di questi nuovi approcci alla televisione offerti dai cosiddetti IPTV (Internet Protocol Television), dal mio punto di vista, la vera innovazione e la reale rivoluzione sta avvenendo altrove: sul web. Per la prima volta la didattica può avvalersi della televisione come risorsa innovativa, piuttosto che come nemica o portatrice di una programmazione qualitativamente infima che spegne i neuroni. Il tradizionale nemico della cultura e dell'apprendimento potrebbe essere altrove oramai. Quando la produzione dei contenuti si distacca da un sistema di distribuzione basato sulla scarsità, un intero esercito di produttori video emergerà rendendo disponibili a tutti grandi quantità di contenuto di news, documentari, reportage e valido contenuto didattico.

Luglio 2005



Podcasting E Vodcasting Per L'istruzione Superiore: Quanto Saranno Negativi?

Empty Classroom2.jpg

Sebbene il Podcasting e, più recentemente, il Vodcasting (o video-casting) hanno monopolizzato il mondo online, con i vari geek che adottano queste nuove tecnologie per la trasmissione e la distribuzione di contenuto digitale basata sugli RSS 2.0 con grande entusiasmo, l'impatto all'esterno della loro cerchia è stato abbastanza limitato. Comunque, in un recente white paper (PDF) pubblicato da Peter Meng, un Technical Business Analyst presso la University del Missouri, l'impatto potenziale e l'applicazione di queste tecnologie nel mondo della didattica viene analizzato e descritto in maniera molto chiara. Il white paper, dal titolo "Podcasting & Vodcasting? Definizioni, Discussioni & Implicazioni" pubblicato nel Marzo 2005, fornisce ai non geek una descrizione del funzionamento di queste tecnologie, dei software e degli hardware necessari, le applicazioni potenziali in contesti educativi più ampi e le implicazioni che le infrastrutture IT delle organizzazioni formative possono ottenere con una ampia adozione tra docenti e studenti.

Aprile 2005




Vuoi approfondire le tematiche correlate all'online video? Dai un'occhiata alle altre guide al Video Publishing:

L'articolo è stato scritto originalmente da Robin Good per Master New Media con il titolo: "Online Video: Publishing, Production and Technology Guide - Part 3 Technology, Trends And Education". La versione italiana è stata tradotta da Caterina Policaro - per un feedback editoriale scrivi a Robin.Good[at]masternewmedia.org

 

Scritto da per MasterNewMedia.
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

7807
 




 

Web Analytics