MasterNewMedia Italia
Scopri i migliori tool per comunicare,
collaborare e fare marketing
   
Curated by: Luigi Canali De Rossi
 


3 dicembre 2013

Content Curation: Cos'è, Come E Perché Utilizzarla

La content curation è una metodologia di esplorazione conoscitiva personale così come un approccio all'apprendimento e al giornalismo basato sulla raccolta, organizzazione e presentazione di informazioni mirate a creare risorse esaustive su un argomento specifico.

immagine-articolo-contentcuration-bis.png

Photo credits: Flowers Background - Shutterstock

Al livello più semplice e personale, questa metodologia può tradursi nella creazione di un catalogo di risorse, informazioni ed articoli su un argomento che si desidera approfondire.

Per chi fa il giornalista o l'editore indipendente su Internet, la cura dei contenuti può invece essere messa al servizio di iniziative rivolte a sviluppare progetti di approfondimento o d'inchiesta che raccolgono, curano e presentano analisi, interviste, report e dati riguardanti uno stesso argomento selezionando dal meglio dei propri archivi o attingendo al meglio di quanto prodotto da altri.

Nel settore delle notizie e dei giornali online, dove tutte le testate vorrebbero essere il punto di riferimento per le notizie, la regola è coprire tutti i settori, non quella di andare a fondo e aiutare me lettore a capire di più.

Ma è lecito pensare che in futuro, vista la disponibilità e la facilità di poter attingere ad una fonte piuttosto che ad un'altra, l'utente interessato a restare aggiornato su un argomento specifico faccia sempre più riferimento a chi è realmente in grado di risparmiargli del tempo fornendogli sempre un quadro aggiornato su quanto è stato scritto, pubblicato e detto in quel settore.

Dal settore locale ad argomenti più complessi, il futuro è nel sapere facilmente dove poter reperire tutte le migliori informazioni su un certo argomento senza dover perdere un sacco di tempo per trovarle e per scartare quelle di scarso valore.

Le notizie che seguirai domani verranno da canali di notizie specializzati su argomenti specifici che hai scelto tu, curati da specialisti e persone appassionate in grado di selezionare, curando, il meglio di quanto pubblicato da tutte le fonti di settore.

E coloro che saranno in grado di offrire questa abilità, vuoi attraverso un canale specializzato di news su un argomento molto specifico, vuoi attraverso la creazioni di collezioni e cataloghi di risorse utili ad esigenze specifiche, avranno a mio avviso grandi opportunità di visibilità, di accrescimento della propria reputazione e conseguentemente delle opportunità di business che ne possono scaturire.

In questa guida introduttiva alla cura dei contenuti, puoi trovare un punto di riferimento utile per capire meglio in cosa consiste la "content curation", per vederne degli esempi concreti e per capire quali sono i passi e gli strumenti ideale per poterla adottare anche tu.

 

1) Che Cos'è la Content Curation


girl-questioin-mark_question_ss_88357612.jpg

La content curation è l'arte di saper raccogliere, organizzare e presentare informazioni su un argomento specifico per un pubblico che ha un'esigenza specifica.

La cura dei contenuti nasce da un lato dall'esigenza di creare, così come per i musei e le gallerie, delle risorse in grado di far apprezzare ad altri il valore di opere, di movimenti di pensiero e di idee rappresentate in modi e forme diverse da diversi autori.

Dall'altro, la necessità di curare i contenuti è una necessità che emersa negli ultimi anni, a causa della enorme quantità di informazioni a nostra disposizione ed al nostro contemporaneo desiderio di poter avere dei "punti di riferimento" fidati, a cui rivolgerci per poter poter capire quali, fra le tante informazioni, sono quelle per più rilevanti.

La parola "Curare", che proviene dal termine latino corrispondente, sottintende una vera e propria azione pro-attiva nel "prendersi cura di un paziente" o di un oggetto o progetto specifico, vuoi che sia un'opera teatrale, un'antologia stampata o un programma televisivo.

Il termine "curato" da cui deriva il termine "curatore" esisteva già nel XIII secolo e viene riportato nel dizionario del Corriere della Sera con queste definizioni:

1. Che è oggetto di premure, di dedizione...

2. Accurato, preciso nella fattura: lavoro c. in ogni particolare

3. Ordinato, pulito: persona c.

Nel XIV secolo emerge per la prima volta il termine "curatore" ed il suo significato è quello di "studioso che cura l'edizione di un'opera".

Quando si parla di content curation si fa quindi riferimento ad un tipo di lavoro editoriale che include:

a) moltissimo lavoro di ricerca ed esplorazione,

b) sufficiente competenza di settore per poter selezionare ed organizzare i contenuti, e

c) abilità di presentare ed illustrare la collezione in maniera che soddisfi la reale esigenza - interesse di un pubblico pre-definito.

In parole povere, il lavoro di content curation consiste nel ricercare, selezionare ed organizzare articoli, risorse, video o servizi su un argomento specifico, in maniera da creare collezioni, cataloghi, storie, canali di news o percorsi di apprendimento adatti a soddisfare una specifica necessità.

In questa collezione, che ho creato usando il servizio Bundlr, colleziono sistematicamente tutte le definizioni di "content curation" più interessanti che trovo su Internet:
What Is Content Curation - Definition



Qui di seguito invece, alcuni esempi reali dei vari tipi di content curation:

  1. News - John Gruber - Daring Fireball
  2. News - Arts & Letters Daily
  3. News - Techmeme
  4. News - CMO by Adobe
  5. News - IQ by Intel


  6. Sport News - Bleacher Report
  7. Social News - Pulse by Pepsi
  8. Cultural insight - BrainPickings by Maria Popova


  9. NGOs - United Nations Storify
  10. TED - TedEd
  11. Food - FoodCurated


  12. Collectors - The Typologist
  13. Book Covers - Coverjunkie
  14. Documentaries - MIT Docubase

 



2) Perché Utilizzare la Content Curation?


doubtful-woman_question_ss_123232462-500px.jpg

Dal mio punto di vista, sono almeno cinque, i buoni motivi per cui fare content curation:



1) Per Tenersi Aggiornati

L'utilità della content curation nel raccogliere informazioni riguardo a un argomento specifico è che insegna a filtrare le notizie, a selezionare solo le migliori e a verificarne la fonte.

Perché questo avvenga, è bene:

  • valutare le news in modo critico, scegliendo solo quelle più utili e verificate;
  • gestire meglio il proprio tempo e la propria attenzione, in modo da focalizzarsi solo su quello che serve;
  • usare un tool di news discovery, per scoprire le news più rilevanti nel proprio settore



2) Per Apprendere Oltre la Superficie

La content curation sta cominciando ad avere un ruolo sempre più importante nel modificare le modalità di apprendimento e di insegnamento.

La grande svolta consiste nel considerare l'apprendimento non più come un'attività di memorizzazione di fatti e informazioni da svolgere da soli, ma come il frutto di una collaborazione nel creare collezioni-spiegazioni di fatti, problemi, eventi, contesti.

La content curation, infatti, è una vera e propria metodologia, che richiede di ricercare, analizzare, confrontare, valutare a fondo ogni materiale per capirlo a fondo, senza dare nulla per scontato. Come farebbe un investigatore.

Entrando nel dettaglio, nell'ambito dell'insegnamento la content curation influenza direttamente:

  • il modo in cui le competenze vengono insegnate
  • come i libri di testo sono organizzati
  • il modo in cui gli studenti imparano una materia
  • la possibilità di creare percorsi di apprendimento personalizzati



3) Per Organizzare Informazioni in Modo da Renderle Utili ad Altri

In un ecosistema basato sulle informazioni come quello in cui viviamo oggi, creare collezioni per rendere accessibili a chiunque le informazioni in modo organizzato logicamente, ricco di significato e non dispersivo, è fondamentale.

Google è stato il primo a capire l'esigenza di organizzare il materiale della rete per renderlo più facilmente rintracciabile dalla persone.

Ma oggi, se vuoi davvero esplorare a fondo un certo argomento, quello che ti serve non è un elenco non organizzato di siti come quello che ti propone Google in risposta alla tue ricerche online, ma di un percorso curato da un esperto del settore che ti interessa.



4) Per Creare Contenuti di Vero Valore

Creare contenuti di valore è un passo essenziale per poter costruire un business online che funzioni, in quanto permette di mostrare alle persone che ti seguono quello che puoi fare concretamente per risolvere i loro problemi.

Un contenuto di valore è infatti un contenuto:

  • unico, speciale, diverso da tutti gli altri che si trovano sul web
  • immediatamente utile a risolvere un problema specifico

La content curation è la strategia migliore per realizzare dei contenuti di valore, perché, per sua stessa definizione, distilla solo il meglio e lo contestualizza in rapporto a chi ne usufruirà.

Qualche esempio di contenuto di valore basato sulla content curation:


  • un elenco dei migliori strumenti per modificare le immagini
  • una raccolta di storie di successo relative a un determinato settore
  • una fotogallery dei template più belli per fare un sito web



5) Per Aumentare Competenza, Autorevolezza e Visibilità Online

La content curation ti permette di diventare un punto di riferimento nella tua nicchia di mercato, in quanto fa in modo che tu sia rintracciabile sui motori di ricerca e che acquisti credibilità agli occhi dei tuoi fan.

In che modo?

Innanzitutto, quando curi dei contenuti, scegli il meglio su un determinato argomento molto specifico. Questo focalizzarti su un solo argomento ti permette di essere rintracciato da chi cerca sui motori di ricerca proprio quell'argomento.

In secondo luogo, creare contenuti curati e di valore ti permette di dimostrare le tue competenze ai tuoi fan e di acquisire quindi credibilità e fiducia ai loro occhi.

 



3) Come Fare Content Curation


content-curation-workflow.png

Content Curation Workflow - estratto dal Content Curator Toolkit

Per fare content curation in maniera professionale, in modo da raggiungere dei risultati tangibili (aumento della reputazione, autorevolezza e visibilità online) è importante seguire una procedura e dei passi specifici.

Ecco la sequenza che ti suggerisco di seguire:



1) Scegli un'Area d'Interesse Specifica

Identifica un problema, un interesse, un'esigenza specifica che accomuna un gruppo di persone. Non mischiare mai più di un argomento.

Dopo aver scelto il tema, per verificare di aver intercettato una nicchia corretta, prova a esprimerla in una frase chiave e a inserirla su Google. Se altri siti utilizzano la tua stessa frase chiave, significa che c'è già un sicuro interesse attorno a questa nicchia.

Attenzione però se i siti sono troppi: in questo caso, la concorrenza potrebbe essere difficile da battere.



2) Cura le tue Fonti

Seleziona bene le tue fonti, cercandole tra diversi tipi di contenuti disponibili online:

  • Siti di News
  • Directory
  • Forum
  • Canali Sociali
  • Siti di raccolta di video
  • Siti di "Domande e Risposte"
  • Portali che Selezionano Contenuti
  • Portali dedicati alle applicazioni

Per restare aggiornato su tutto quel che si dice online sull'argomento che ti interessa, puoi creare delle ricerche persistenti utilizzando il servizio Google Alert. Questo servizio ti manda un avviso via mail ogni volta che online compare la parola chiave da te selezionata.

Inoltre, devi sempre stare all'erta per scoprire nuove fonti potenzialmente interessanti. Puoi farlo utilizzando i news discovery tools, come ad esempio Curate.me.



3) Segui Costantemente le Fonti e Frequenta gli Hub Sociali

Per seguire le tue fonti preferite, devi usare un buon lettore di Feed RSS come Feedly o DiggReader.

Inoltre, segui gli hub sociali, ossi i luoghi di aggregazione online dove si ritrovano le persone della tua nicchia. Ad esempio, forum o gruppi su Facebook, LinkedIn o Google Plus.

Quando entri in questi hub, comincia limitandoti ad ascoltare, per capire bene quali argomenti sono interessanti per un gruppo. Poi, intervieni, fornendo commenti e proponendo risorse utili collegate a ciò di cui si discute.



4) Non Ti Fidare: Verifica Sempre i Contenuti Interessanti che Scopri

Controlla la tua fonte, tenta di capire se è originale o se prende da qualcun altro.

Cerca l'autore, verifica che le fonti utilizzate per scrivere la notizia che vorresti curare sono affidabili.



5) Modifica, Cura e Personalizza

Curare un contenuto non significa fare un copia e incolla e presentarlo al tuo pubblico. Significa contestualizzarlo, migliorarlo, mettere in luce perché è rilevante.

Quando lo ripubblichi, puoi modificare il titolo e scegliere un'immagine che rappresenti il concetto chiave espresso dal titolo in modo rilevante.

Poi, aggiungi una tua introduzione in cui contestualizzi quel contributo, ne metti in luce i punti essenziali, lo riassumi brevemente.

Dai sempre anche il tuo punto di vista e arricchisci il contenuto aggiungendo link e risorse interessanti, oltre ovviamente ai crediti.



6) Verifica e Controlla in Maniera Maniacale

Verifica la correttezza di quello che hai scritto. Controlla la grammatica, i link e formatta il testo in modo che sia comprensibile e ordinato.

Ad esempio, per rendere il testo più leggibile è importante chunkarlo, ossia dividerlo in piccoli blocchi autonomi di testo.



7) Pubblica e Distribuisci

Dopo aver curato con attenzione i tuoi contenuti, puoi pubblicare i tuoi contenuti curati su numerosi canali:

  • Canali Sociali (Facebook, Twitter, Google+, LinkedIN)
  • Sito Web Aziendale
  • Social Hub Ufficiale
  • Feed RSS
  • Newsletter
  • App (iOS, Android...)
  • Servizi che aggregano e forniscono notizie (Flipboard)
  • Widget redistribuibili



8) Rispondi e Interagisci

Controlla i commenti che ricevi e rispondi sempre. Inoltre, poni tu stesso delle domande ai tuoi lettori. Motivali a contribuire con le loro idee e ringraziali se lo fanno.

Quando opportuno, fornisci informazioni e risorse aggiuntive.



9) Aggiorna, Rivedi e Colleziona

Dopo aver pubblicato una collezione, non abbandonarla. Aggiorna le notizie, correggi eventuali errori che ti sono stati segnalati.

 



4) Tools di Content Curation


mappa500tools-500px.png

Content Curation Tools Supermap - in questa supermappa sempre aggiornata trovi oltre 500 tools con cui fare content curation

In questo momento ci sono più di 500 tools con cui poter fare content curation, e non facile districarsi in questa orgia di strumenti e servizi spesso molto simili nelle funzionalità e nel look.

Per mia comodità e per poter avere sempre sott'occhio tutte le alternative a me disponibili in questo settore, nel corso degli anni, ho pian piano collezionato, aggiornato e tenuto da parte come riferimento per le mie analisi tutti i servizi di content curation con cui sono entrato in contatto.

Il risultato di questo lavoro sistematico è una collezione in continua trasformazione, dove il mio obiettivo maggiore è quello di inventoriare in maniera organizzata, tutti i software ed i servizi di content curation disponibili sul mercato.

Puoi accedervi qui:

a) In questa supermappa, aggiornata settimanalmente, puoi trovare tutto il panorama completo degli strumenti e servizi di content curation disponibili, suddiviso per categorie di applicazione e tipologie di tools.

b) Inoltre, ho da poco realizzato questa mini-directory di strumenti di content curation per aiutare chi, alle prime armi, si trova giustamente in difficoltà allorché si trova a dover scegliere fra così tante possibili alternative.

In questo mini-directory sono organizzati i migliori 5-6 tool di content curation che raccomando di usare nelle varie categorie di utilizzo.

 


CCT-PromoBox-Largo-20131126.png




Scritto da e curato da Ylenia Cafaro. Pubblicato per la prima volta su MasterNewMedia ITALIA il 3 dicembre 2013 con il titolo "Content Curation: Cos'è, Come e Perché Utilizzarla"

Photo credits:
Portrait of woman peaking behind of interrogation symbol - Shutterstock
Portrait of doubtful looking beautiful young brunette. - Shutterstock
Le immagini degli esempi di content curation sono tratte dal Content Curator Toolkit.

 
 
 
 
 
Commenti    
blog comments powered by Disqus

 

 

 

 

17714
 



 

Risorse Consigliate

 

 

I Toolkit di Robin


 









 

 

 

 

  • RSS Feed

          Mail
    Nome:
    Email:
     



     
     

     

    Web Analytics